Notizie
HomeVenezianoMiranese NordComplanare, trovato l’accordo

Complanare, trovato l’accordo

rotonda via boschi scorzèSCORZE – Va a posto anche l’ultimo tassello dei lavori del casello del Passante tra Martellago e Scorzè. I due Comuni, infatti, hanno trovato l’accordo con Veneto Strade, perché sia quest’ultimo ente a costruire la complanarina dalla Moglianese al tornello, e poi gestirla. Dunque discussioni finite e ora si può guardare ai prossimi passi per arrivare ad aprire i cantieri. 

Sarà proprio Veneto Strade a farsi carico dell’appalto, costruzione e bando dell’arteria lunga all’incirca un chilometro, che viaggerà a fianco dell’autostrada. Dopo una serie di riunioni con i sindaci dei Comuni interessati, è arrivata la svolta con l’intesa trovata tra le parti. Ora si dovranno fare altri passaggi da qui ai prossimi mesi. Infatti, per procedere servirà il via libera del Ministero delle Infrastrutture, e poi siglare un accordo tra Martellago e Scorzè. Solo a questo punto si potrà partire. La futura opera sfrutterà l’attuale contro-strada di servizio, che sarà allargata da tre a dieci metri. Per questo non sarà aperta in tempi rapidi ma ci vorrà ancora un po’. Viceversa, il cantiere del casello e delle due tangenziali a nord di Martellago, viaggia senza sosta. Per fine novembre, al più tardi i primi di dicembre se il maltempo dovesse imperversare, saranno consegnati i lavori. Nei successivi due-tre mesi saranno terminate le rifiniture, come ad esempio la posa degli alberi o finire di sistemare l’asfalto, e saranno fatti i collaudi. Per primavera, il casello sarà aperto a tutti i veicoli.
L’entrata e l’uscita saranno collegate da un viadotto lungo circa 600 metri. Per arrivarvi, ci saranno la bretella da via Boschi, tra Martellago e Scorzè, e la tangenziale a nord di Martellago, lunga cinque chilometri e mezzo, che partirà proprio dalla Kelemata sulla Castellana. La gestione di questo tratto di Castellana, passerà sotto il controllo del Comune di Martellago. Questo comporterà a una serie di trasformazioni di tutto il controllo della viabilità locale, con il via a due tipi di Castellana: una vecchia e l’altra nuova (a nord del centro). Martellago e Scorzè non volevano accollarsi la manutenzione delle bretelle d’accesso. A inizio autunno si è trovata una soluzione che soddisfa. Proprio in questi giorni, si sta finendo di costruire l’ultimo rondò proprio in zona Kelemata.
L’idea complessiva prevede in totale quattro rotatorie lungo il tracciato che porterà al casello: quelle ai lati, agli incroci con via Canove e in via Morosini a Martellago, via Ponte Nuovo e via San Paolo a Scorzè. A queste se ne aggiungeranno una tra via Canove e la Castellana a fianco del municipio, ma se ne parlerà più avanti, e l’altra sempre su via Canove ma all’incrocio con via Volta. La rotonda di via Ponte Nuovo è stata spostata più a est, per tutelare Villa Astori. A Cappella si dovrà realizzare il bosco, che avrà anche il compito di risolvere i problemi idraulici della zona, oltre a ridurre l’impatto della futura opera. Le piste ciclabili sono previste in via Morosini a Martellago, via Onaro e via Ponte Nuovo a Scorzè.
Alessandro Ragazzo

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette