Este, sculture con gli alberi abbattuti

este alberivillaIl sindaco lancia l’appello per “salvare” gli alberi abbattuti dalla bufera del 13 ottobre. E’ certamente un annuncio originale quello che arriva da Giancarlo Piva, pronto a reclutare scultori e artisti da ogni parte d’Italia per recuperare quel patrimonio arboreo che il maltempo dello scorso ottobre ha spazzato via dalla città. Piva ha scritto una lettera, diffusa poi tra i cittadini estensi, lanciando un’iniziativa curiosa: “Molti dei vecchi alberi a dimora nei giardini all’interno delle mura del castello sono stati sradicati, alterando completamente l’aspetto del parco, così come in tanti altri giardini storici del nostro territorio. La nostra città negli ultimi quattro anni ha dovuto purtroppo fare i conti più volte con il clima che sta cambiando e l’ultima tromba d’aria è stata l’ennesimo evento che ha sconvolto la comunità e che ne ha cambiato irrimediabilmente il volto, specie nei luoghi a noi più cari come i giardini e i parchi, siano essi pubblici o privati”. Gli alberi caduti e danneggiati sono stati a decine. Alcune di queste piante sono già andate perse, rimosse in poche ore per questioni di emergenza. Altre, invece, aspettano solo di conoscere il loro futuro. Da qui l’idea: “Per assicurare una vita nuova ai nostri alberi più belli che sono stati sradicati, vorrei lanciare due appelli: invito scultori e artisti, siano essi di Este o di altre città d’Italia e del mondo, a mettere gratuitamente la propria arte a servizio della memoria collettiva della nostra città, valutando la possibilità di ricavare dai tronchi abbattuti delle opere, che saranno poi collocate in diversi luoghi pubblici”. E ancora: “Invito i cittadini, che hanno nei loro giardini tronchi o pezzi di tronchi e che desiderano farli rinascere con un nuovo aspetto, a mettere a disposizione di questo progetto le piante abbattute”. Chiunque fosse interessato può contattare l’Ufficio Verde Pubblico allo 0429- 617595 oppure inviare una mail all’indirizzo llpp@comune.este.pd.it. Chiude il sindaco: “Sono certo che con la sensibilità di tutti potremo lasciare alla memoria della nostra comunità l’attenzione e la cura con cui abbiamo amato gli alberi della nostra città”. Sergio Gobbo, consigliere comunale del Pdl, aveva avuto un’altra idea a pochi giorni dal violento evento meteo: mettere a disposizione rami e tronchi abbattuti alle famiglie bisognose della città, in modo da garantire a questi nuclei legna con cui affrontare l’inverno.

Nicola Cesaro

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento