Home Riviera del Brenta Riviera Ovest Il Pd pronto alle primarie

Il Pd pronto alle primarie

municipioDolo1DOLO – Si decideranno il 13 dicembre prossimo, durante l’assemblea del circolo di Dolo, le modalità per la scelta del candidato sindaco del Pd alle elezioni comunali in programma il prossimo anno nel comune riverasco. La decisione è stata presa nella riunione della direzione del circolo dolese svoltasi l’11 novembre scorso. “I toni dell’incontro sono stati molto tranquilli – ha spiegato Chiara Iuliano, segretario del Pd di Dolo – perché tutti hanno convenuto che l’obiettivo principale è di non spaccare il circolo. Hanno dato tutti la disponibilità a lavorare per l’altro candidato chiunque sia”.

Al momento in cui si sta scrivendo l’articolo, ci sono due persone che hanno espresso la loro disponibilità a candidarsi per il Pd alle prossime elezioni comunali. Il primo a scendere in campo è stato Claudio Bertolin, 57 anni, ex sindaco di Dolo per due mandati dal 1996 al 2005 ed iscritto al Pd. La figura di Bertolin è ancora molto stimata e ben voluta da molti cittadini dolesi. “Dolo deve assumere un ruolo di centralità – ha spiegato Bertolin – per costruire il progetto della Città della Riviera. Nel nostro territorio deve esserci una regia unica, un ufficio unico dei lavori pubblici, per la programmazione territoriale e per le attività produttive. O si fa un salto di qualità o la Riviera all’interno della Città Metropolitana non dirà nulla”.

Il secondo candidato è Alberto Polo, 40 anni ex assessore nella giunta del sindaco Antonio Gaspari e attuale capogruppo di opposizione della lista “Per Dolo, Cuore della Riviera”. “Dolo ha perso il proprio ruolo di centro nevralgico, di capo del mandamento della Riviera – ha scritto Polo – ospedale, tribunale, ruolo della cultura e delle associazioni, lavoro, commercio, opere pubbliche, Veneto City. Io a Dolo ci sono nato e cresciuto ed è qui che sto combattendo con impegno per rendere la nostra una città migliore per noi e per i nostri figli. Proprio per questo in un direttivo del mio partito, senza proclami e con molta umiltà e determinazione, ho comunicato di aver accettato la richiesta che, da molto tempo, mi sta giungendo da più parti: garantire un nuovo governo a Dolo e rilanciare il ruolo della Riviera del Brenta così mortificato nel corso di questi anni”.

Non è detto che nelle prossime settimane la situazione possa evolvere e che uno dei due candidati possa fare “un passo indietro” o addirittura formare un “ticket” assieme all’altro candidato, per presentarsi assieme alle prossime elezioni comunali di Dolo.

Giacomo Piran

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette