Home Padovano Conselvano Non ci sono soldi: "Bastano solo per le manutenzioni"

Non ci sono soldi: “Bastano solo per le manutenzioni”

zanardoCARTURA – In periodo di ristrettezze, è sempre più difficile per i comuni reperire i fondi per finanziare le opere pubbliche, tanto che gli enti locali sono spesso costretti a realizzare solo gli interventi più urgenti, come quelli di manutenzione del patrimonio esistente.

“In un contesto che vede la continua riduzione dei trasferimenti statali – afferma il sindaco Massimo Zanardo – con la Tasi che non copre le riduzioni degli stessi trasferimenti, la trattenuta che subiamo sull’Imu e le minori entrate proprie, abbiamo ridotto ulteriormente le spese per non gravare sui cittadini. Comunque continuiamo a fare quegli interventi necessari per mantenere e salvaguardare il patrimonio pubblico e a predisporre e pianificare opere che sono utili alla comunità, cercando di cogliere le opportunità di finanziamenti che ci possono essere”.
Negli ultimi mesi i lavori finanziati dal Comune hanno riguardato soprattutto le manutenzioni. Particolare attenzione è stata rivolta ai cimiteri di Cartura e di Cagnola, oggetto di vari interventi; mentre è prossima la realizzazione di 70 ossari nel camposanto della frazione e di 64 loculi in quello del capoluogo. Sono stati chiusi i lavori di consolidamento delle sponde del canale Altipiano, nella zona retrostante il cimitero di Cartura e lungo via Vivaldi, gestiti dal Consorzio di Bonifica Adige Euganeo. Un’opera da complessivi 490.000 euro (315.000 a carico della Regione e 175.000 del Comune). Sul fronte viabilità sono state eseguite le asfaltature dell’area adiacente a via Padova in località Trevisana e di altri tratti stradali, rifatta la segnaletica orizzontale lungo via Padova e sistemati alcuni marciapiedi del centro. “Sono prossime le progettazioni esecutive di un tratto di pista ciclabile lungo via Rena, dal centro di Cartura in direzione Terrassa Padovana, finanziato dalla Regione per 100.000 euro e dal Comune per 60.000 – spiega il sindaco Zanardo – e di un tratto di pista ciclabile lungo via Ponte di Riva, dall’incrocio con via Maseralino in direzione Due Carrare, con rifacimento dell’incrocio, finanziato dalla Regione per 40.000 euro e dal Comune per 130.000”. L’amministrazione comunale ha anche presentato alla Regione richieste di contributo per la costruzione della rotatoria all’incrocio tra via Ponte di Riva, via Pozzetto Nespolari e via Geremia, nonchè per l’ampliamento e sistemazione della scuola primaria “San Giovanni Bosco”, per il completamento e sistemazione della scuola secondaria di primo grado “Tiepolo”, per l’efficientamento e risparmio energetico della sede municipale, per la manutenzione dei fossi nel territorio comunale, per la realizzazione di un tratto di pista ciclabile lungo la Sp 17 “Delle Due Carrare”.
Francesco Sturaro

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette