Home Animali Regole fondamentali per l'educazione del cane

Regole fondamentali per l’educazione del cane

Collare e guinzaglio sono indispensabili, 

ma da soli non sono sufficienti per aver un buon controllo sul comportamento del cane: servono anche i comandi giusti.

george

 

I cani non comprendono le regole sociali che vincolano i comportamenti umani perciò cercare di insegnarmele sarebbe una fatica inutile. Bisogna trovare dunque semplici indicazioni che il cane riesce a recepire e a seguire. L’addestramento del nostro cane verrà quindi effettuato usando dei “rinforzi positivi” (come dei biscotti) per premiare ogni qualvolta egli eseguita il comando impostoli.

L’importante è che il comando sia semplice e univoco, ovvero, sempre quello per uno stesso comportamento richiesto.

Teoricamente esistono solo quattro comandi davvero fondamentali che è bene insegnare al nostro cane:

  1. NO: è breve, immediato e ci è facile associarlo a un tono e a un’espressività tali che il cane impara presto ad associarlo a qualcosa che non ci piace. Usando questo comando nel momento in cui il cane fa qualcosa di sbagliato lo si educa a capire ciò che può o non può fare.
  2. SEDUTO: serve a frenare curiosità, entusiasmi e voglia di fare o andare del cane. Farlo sedere anziché ordinargli semplicemente di smettere lo aiuta, infatti, a interrompere l’azione motoria e quindi anche il comportamento scorretto, comprese le vocalizzazioni indesiderate.
  3. FERMO O RESTA: durante le uscite può essere necessario fermarsi e questo comando educa il cane ad accettare la sosta senza innervosirsi. Può essere usato dopo il comando seduto per ribadire a quei cani che provano a fare i “furbetti” rialzandosi e ripartendo con il comportamento sbagliato subito dopo aver ricevuto il premio per essersi seduti.
  4. VIENI O TORNA: è fondamentale per richiamare e mettere in sicurezza il cane nel più breve tempo possibile quando è libero e senza il controllo del guinzaglio, sia che a liberarlo siamo stati noi per farlo correre, ad esempio, in un ampio prato sia che ci sia sfuggito di mano.

Accanto a questi quattro comandi fondamentali ce ne sono altri di molto utili che potrebbe valere la pena di insegnare al vostro cane:

  • Piede: per farlo camminare proprio vicino a noi quando è al guinzaglio senza tirare o rimanere indietro
  • Lascia: per fargli mollare la presa
  • Terra: per una sosta più lunga o per interrompere il comportamento motorio ancora più efficace di “seduto”
  • Zitto: per farlo smettere di abbaiare, in alternativa al “no”(spesso  più efficace per far capire la nostra disapprovazione al cane).