Case sicure, ecco come prevenire i furti

ladro11“Ora basta! Abbiamo sopportato fi n troppo e non ne possiamo proprio più. Siamo stanchi di avere paura la notte e siamo pronti a reagire e a farci giustizia da soli”. Sono queste le parole di sfogo che abbiamo raccolto dai cittadini di molte frazioni del territorio vigontino, esasperati oramai dai continui e sempre più frequenti furti in abitazioni private. Per cercare di calmare gli animi più irrequieti, l’amministrazione comunale ha deciso di intervenire tramite incontri pubblici con le comunità frazionali nelle scorse settimane.

“Abbiamo voluto organizzare delle serate pubbliche riguardanti il tema della sicurezza – afferma il sindaco Nunzio Tacchetto – per stare vicino ai nostri cittadini, cercando di fornire tutte le informazioni utili per evitare un possibile furto abitativo. Non possiamo certamente nascondere il fatto che nell’ultimo periodo si sia registrato un esponenziale incremento di furti ad opera di bande criminali altamente organizzate, ma non dobbiamo farci prendere dal panico. Infatti, il fenomeno è sotto continuo monitoraggio e controllo da parte dei carabinieri con il coordinamento della Prefettura di Padova”.

Continua Tacchetto: “Questi incontri hanno riscontrato la partecipazione di molti cittadini interessati alla questione sicurezza, e abbiamo discusso direttamente con i cittadini come potersi organizzare nella malcapitata eventualità di dover affrontare una situazione come un furto in casa propria. Riteniamo che la cosa più importante per noi cittadini, lasciando il controllo armato a chi di dovere, ovvero forze armate e carabinieri, sia fare rete sociale. Non siamo “isole sperdute” e quindi dobbiamo imparare ad essere vigili, instaurare e dialogare con i vicini di casa, in modo tale da essere uniti ed intimorire chiunque abbia cattive intenzioni. Questo sistema di rete sociale contribuirà notevolmente alla riduzione di questo fenomeno, come è altrettanto importante fare delle giuste segnalazioni ai carabinieri per qualsiasi anomalia o situazione sospette nei quartieri residenziali”.

Ecco infatti un breve vademecum con dei piccoli ma utili consigli per prevenire i furti nella propria abitazione: ricordate di chiudere il portone d’accesso al palazzo; non aprite il portone o il cancello automatico se non sapete chi ha suonato; installate dei dispositivi antifurto, collegati possibilmente con i numeri di emergenza; non informate nessuno del tipo di apparecchiature di cui vi siete dotati né della disponibilità di eventuali casseforti; conservate i documenti personali nella cassaforte o in un altro luogo sicuro; fatevi installare, ad esempio, una porta blindata con spioncino e serratura di sicurezza; aumentate, se possibile, le difese passive e di sicurezza, anche l’installazione di videocitofoni e/o telecamere a circuito chiuso è un accorgimento utile; accertatevi che la chiave non sia facilmente duplicabile; ogni volta che uscite di casa, ricordate di attivare l’allarme; se avete bisogno della duplicazione di una chiave, provvedete personalmente o incaricate una persona di fiducia; evitate di attaccare al portachiavi targhette con nome ed indirizzo che possano, in caso di smarrimento, far individuare immediatamente l’appartamento; mettete solo il cognome sia sul citofono sia sulla cassetta della posta per evitare di indicare il numero effettivo di inquilini (il nome identifica l’individuo, il cognome la famiglia).

di Manuel Glauco Matietich

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento