Home Sport Chioggia Sport Chioggia calcio a cinque: 25 anni di Lions

Chioggia calcio a cinque: 25 anni di Lions

20140629_001801Nati da una profonda passione calcistica coltivata nei campi parrocchiali e, negli anni, diventati un indiscusso punto di riferimento per il calcio a cinque. Rossano Boscolo, Alberto Corrieri, Salvatore Ticli, Rino Tiozzo, Massimiliano e Giovanni Tranchina: sono questi i nomi dei fondatori del “Lions Chioggia calcio a cinque” che, lo scorso 11 dicembre, ha festeggiato il venticinquesimo compleanno. Era il 20 ottobre del 1989 quando questi giovani calciatori, formatisi sui campi dell’oratorio salesiano e di quello dei padri Cavanis, diedero vita all’importante sodalizio sportivo. Successivamente si unirono Roberto e Fabrizio Boscolo, titolari del centro sportivo Astoria. Negli anni si sono apprezzati ragguardevoli successi dell’associazione sportiva, culminati con la partecipazione al massimo campionato nazionale e con la conquista, per quattro volte, della coppa Veneto. Da ricordare anche l’ottenimento di due scudetti, nel 2012, nella categoria giovanissimi Figc e, nel 2014, nella categoria juniores. “Tante sono state le nostre vittorie – spiega Rossano Boscolo – ma l’alloro più importante nella nostra bacheca è rappresentato dalle centinaia di ragazzi che in questi anni hanno indossato i nostri colori sociali. Molti oggi sono affermati professionisti, altri sono ai vertici agonistici del calcio a cinque veneto e nazionale. Tutti hanno vissuto un’esperienza preziosa, hanno ricevuto il massimo che potevamo offrire loro in termini di amicizia, di assistenza tecnica, di aiuto per una crescita umana ancor prima che sportiva”. Negli anni Duemila nuovi volti hanno permesso di continuare l’esperienza del club calcistico: Luca Gebbin, Luca Doria, Manuel Albiero, Marco Costantini, Dario De Caro, Giuseppe Salvagno e Boscolo Sandro. Uguale la determinazione e gli scopi, che comprendono una forte ambizione agonistica unita a un’azione educativa e sociale. “Il nostro segreto – dice ancora Rossano Boscolo – è quello di saper reagire positivamente agli avvenimenti esterni negativi e di riuscire a prevedere e a sfruttare le opportunità offerte dalla società. Come dimostra la nostra lunga storia”.

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette