Home Diritti Riviera Ovest Composizione delle crisi da sovraindebitamento

Composizione delle crisi da sovraindebitamento

Con la legge n.3/2012 e successive modificazioni il legislatore italiano ha introdotto procedure che riguardano i debitori non soggetti a fallimento, cioè i piccoli imprenditori, i professionisti e i privati in genere. Lo scopo delle norme contenute nella legge è quello di rendere accessibile le procedure di composizione della crisi da sovraindebitamento ai soggetti sopra detti che si trovino in un perdurante squilibrio economico tra pagamenti da effettuare e la propria liquidità e patrimonio liquidabile, che non abbiano la possibilità di far fronte ai debiti. L’istituto, così indicato, rappresenta un’assoluta novità nel panorama giuridico italiano e trova giustificazione nella necessità di arginare gli effetti di una crisi economica generalizzata e del sempre maggiore ricorso al credito che ha messo molte famiglie in crisi di liquidità, aggravata anche dalla situazione non certo rosea del sistema bancario.

In concreto il debitore presenta un’istanza al Presidente del Tribunale del luogo ove ha la propria residenza affinchè venga nominato un professionista abilitato che dovrà curare la proposta di un accordo o di un piano di rientro del debito. L’accordo può essere chiesto dai soggetti cui la norma è destinata (piccolo imprenditore, professionista, soggetto privato) e richiede il voto favorevole dei titolari di almeno il 60% dei crediti. Le procedure sono due: l’accordo di ristrutturazione dei debiti e di soddisfazione dei crediti sulla base di un piano proposto dal debitore; il piano del consumatore, volto allo stesso risultato, senza necessità di accordo con i creditori. Il debitore dovrà pagare i propri debiti non necessariamente con la liquidazione dell’intero patrimonio ma anche con la cessione di propri crediti futuri. A seguito della proposta viene instaurato un procedimento di verifica delle condizioni per rendere vincolante l’accordo o il piano per tutti i creditori (c.d. omologazione). Per ora poche sono state le richieste di applicazione delle nuove procedure. Che sia un segnale eloquente?

Avv. Marisa Biasibetti

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette