Home Padovano Gal dogado: il progetto Rem tra i finalisti del concorso internazionale

Gal dogado: il progetto Rem tra i finalisti del concorso internazionale

GAL AlmoròIl Gruppo di Azione Locale “Antico Dogado” (di cui fanno parte anche i comuni padovani di Arzergrande, Bovolenta, Candiana, Codevigo, Correzzola, Pontelongo e Terrassa Padovana) si colloca, con i propri progetti, tra le eccellenze europee nel campo della valorizzazione innovativa del proprio territorio.

I Gal sono dei partenariati, a partecipazione sia pubblica che privata impegnati nella valorizzazione di uno specifico territorio rurale, individuato in base ad elementi comuni che ne definiscono una riconoscibile identità, storica o naturale, di zona.

Un fumetto che promuove storia e cultura di sei realtà rurali venete e una caccia al tesoro tecnologica, chiamata “geocaching”: questi sono gli strumenti più originali che hanno permesso al progetto “Rem” di essere, infatti, selezionato dalla Direzione Agricoltura della Commissione Europea tra i tre finalisti del prestigioso concorso internazionale “Comunicazione Pac 2014” nella categoria “comunicazione innovativa”. Un importante risultato, alla luce del fatto che i progetti presentati sono stati complessivamente ben 146. “Rem”, acronimo di rural emotion, è un progetto di cooperazione transnazionale, finaziato nell’ambito delle attività dell’Asse IV Leader del Piano di Sviluppo Rurale 2007-2013, che punta a valorizzare le mete e gli itinerari culturali dei territori rurali partner di progetto.

Il fumetto “Nelle Terre dei Gal”, grazie alle avventure del protagonista Almorò (dal veneziano antico “messaggero dei popoli”), in sei storie racconta al lettore la storia, il paesaggio e i personaggi illustri scelti quali testimonial di ciascun territorio: da Goldoni a Ruzante, da Petrarca a Salieri e Coltro, da Fogazzaro a Rigoni Stern. Gli itinerari culturali dei territori rurali partner di progetto sono poi stati promossi tramite un ulteriore metodo innovativo: il geocaching. Si tratta di una caccia al tesoro tecnologica che conta più di sei milioni di appassionati in tutto il mondo e che unisce la tecnologia, tramite l’utilizzo di un Gps, alla voglia di vivere un’av- ventura all’aria aperta alla ricerca di contenitori nascosti chiamati “geocache”.

A questi due strumenti più innovativi il progetto ha affiancato anche strumenti più tradizionali, che hanno permesso la realizzazione di video, la partecipazione a fiere e, soprattutto, la Borsa del Turismo Rurale del Veneto dello scorso ottobre. Il progetto Rem, oltre all’Antico Dogado, coinvolge anche i Gruppi di Azione Patavino, Bassa Padovana, Montagna Vicentina, Terra Berica, Pianura Veronese, oltre al finlandese Pohjois Satakunta.

 

di Alessandro Cesarato

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette