Gli interventi post maltempo impegnano i bilanci del comune

este maltempo alberiUn bilancio quasi interamente votato a recuperare i danni del maltempo. La giunta comunale guidata da Giancarlo Piva ha approvato il piano triennale delle opere pubbliche e la priorità è stata indirizzata quasi interamente al ripristino di beni e strutture danneggiate dal fortunale che ha devastato la città lo scorso 13 ottobre.

Per il 2015 il Comune ha previsto in tutto sei interventi: tra questi il più atteso è certamente il recupero della scuola dell’infanzia Giovanni Paolo II, struttura resa inagibile dal maltempo di ottobre e per la quale si sono mobilitati da mesi i genitori degli alunni ospiti. Serviranno 140 mila euro per sistemare la struttura e renderla nuovamente fruibile dagli alunni. Altri 225 mila euro, e l’intervento terminerà con il 2016, serviranno per recuperare infissi e opere minori nella stessa struttura scolastica.

E’ previsto per febbraio, con conclusione dei lavori entro due mesi, l’avvio del cantiere al PalEste: per rimettere in sesto la palestra di via Powell scoperchiata dal fortunale occorreranno 213 mila euro. Sono 120 mila, invece, gli euro necessari a ripristinare completamente gli impianti dell’illuminazione pubblica messi fuori uso dalla bufera (entro aprile la manutenzione dovrebbe essere terminata).

Un capitolo importante di spesa è destinato alla scuola Carducci di via San Martino: l’immobile dovrà essere messo in sicurezza – con un investimento di 1,1 milioni di euro – per poter ospitare il nuovo polo unico delle scuole medie. Sempre in questo stabile, che nel 2017 vedrà investire altri 420 mila euro per il suo efficientamento energetico, verrà creato anche l’archivio comunale.

Nel palazzo del centro storico, da settembre, arriveranno infatti gli studenti tradizionalmente sistemati allo Zanchi di Meggiaro. L’ultimo intervento inserito nel piano è la realizzazione della pista ciclabile di via Versori, per una spesa di 210 mila euro.

di Nicola Cesaro

About Giorgia Gay

Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Lascia un commento