Home Rodigino Delta Romea più sicura: la proposta di un cittadino

Romea più sicura: la proposta di un cittadino

Una passerella pedonale e ciclabile contigua al ponte sulla strada statale Romea 309 che collega Taglio di Po e Porto Viro. E’ l’interessante proposta del signor Gino Veronese, 81enne tagliolese e operaio specializzato per 40 anni nei Cantieri Visentini. “Trovatomi di fronte ad un probabile incidente, per fortuna non verificatosi, sul ponte tra Taglio di Po e Porto Viro, nel quale sarebbero stati coinvolti un ciclista e due Tir – spiega il signor Veronese – ho iniziato a pensare ad una alternativa per i semplici pedoni e ciclisti che hanno necessità di attraversare il ponte e raggiungere l’altro lato del Po di Venezia. Così ho iniziato ad elaborare per conto mio piccoli progetti e disegni relativi ad una soluzione in particolare: una passerella in acciaio zincato, smontabile in caso di necessità, un prefabbricato sostanzialmente, larga massimo 3 metri per 800-900 metri di lunghezza, affiancata al ponte, con una rampa di accesso su entrambi i lati”.

“Il luogo ideale per la sua costruzione – prosegue Veronese – sarebbe a livello del ponte presso l’Ecocentro. Essendo smontabile può tranquillamente essere interessata da lavori di manutenzione ma anche temporaneamente eliminata. Data la sua collocazione accanto il ponte, i lavori di posizionamento non intaccherebbero la trafficata viabilità sul ponte”. “I costi a mio parere sono molto limitati – conclude – e comunque inferiori rispetto a tutti i progetti precedentemente proposti e mai realizzati. Se i Comuni di Taglio di Po e Porto Viro fossero interessati alla mia idea, mi metto a disposizione per qualsiasi chiarimento”. Una bella dimostrazione di intraprendenza, da parte del signor Veronese. Il tutto poi per uno scopo decisamente importante: garantire e migliorare la sicurezza.

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette