Home Padovano Conselvano Profughi in paese “A Mezzavia situazione tranquilla”

Profughi in paese “A Mezzavia situazione tranquilla”

Taranto, arrivo dei profughi libici da LampedusaDalla scorsa estate trentadue profughi di varie nazionalità sono alloggiati in alcuni appartamenti privati in via Fermi, a Mezzavia, in attesa di ottenere lo status di rifugiato. I migranti, della cui accoglienza è responsabile la Prefettura di Padova, durante la loro giornata svolgono varie attività, seguiti dalla cooperativa sociale Ecofficina di Battaglia Terme. L’arrivo dei cittadini stranieri a Mezzavia, in un quartiere poco popolato, aveva subito destato preoccupazione nei residenti.

Le perplessità sulla presenza dei migranti, manifestate agli amministratori locali, erano state poi da questi portate all’attenzione del prefetto. “Nella popolazione erano emerse paure di malattie per contagi – spiega il sindaco Sergio Vason – paure di violenze sui figli, altre legate all’utilizzo di spazi pubblici presenti nel quartiere. Altre paure si sono manifestate in seguito alla diffusione di notizie circa la probabile prostituzione di alcune donne. Abbiamo informato prontamente la prefettura di queste preoccupazioni insinuatesi nei residenti”.

Con risposta scritta, il viceprefetto Pasquale Aversa, ha rassicurato l’amministrazione comunale sull’infondatezza dei timori palesati dai residenti. “Negli appartamenti di via Fermi ci sono 32 ospiti stranieri – ha scritto il Viceprefetto – non sussiste alcuna preoccupazione in materia sanitaria, in considerazione del fatto che gli stessi ospiti sono stati tutti sottoposti a visita medica, così come stabilito dal Ministero della Salute. Inoltre, a questa Prefettura non risulta ci siano episodi di prostituzione. La presenza di ospiti stranieri di sesso femminile è occasionale”.

La Prefettura si è anche impegnata, su richiesta del Comune, a trasferire nel giro di qualche settimana una parte dei profughi in alloggi, situati in un’altra zona del Comune. “In questo periodo la situazione a Mezzavia è tranquilla – constata il sindaco Vason – non ho più avuto alcuna segnalazione da parte dei residenti e, al momento, la convivenza con i profughi è serena”.

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette