Home Veneziano Chioggia Raccolti 18mila voti per il Forte San Felice

Raccolti 18mila voti per il Forte San Felice

forte-san-feliceBatte Forte San Felice il cuore di Chioggia. La raccolta firme per il censimento indetto dal FAI Fondo Ambiente Italiano per votare i Luoghi del Cuore si è conclusa il 30 novembre e l’ex forte veneziano collocato sulla bocca di porto di Chioggia ha raggiunto diciottomila preferenze. “Un successo strepitoso – ha commentato subito Erminio Boscolo Bibi, referente del Comitato Forte San Felice per i Luoghi del Cuore FAI – un grandioso e sorprendente risultato per noi e per la nostra realtà”. La classifica ufficiale del FAI completa di tutti i luoghi d’Italia da proteggere e salvaguardare sarà resa nota tra la fine di gennaio e l’inizio di febbraio 2015. Solo allora si saprà quale posto occuperà il Forte San Felice, ma il Comitato prevede di comparire tra i primi dieci siti nazionali e primo nel Veneto. La raccolta firme, partita la scorsa estate durante i principali eventi estivi e in occasione delle affollate visite guidate ai luoghi del Forte, si è sommata ai voti online sul sito ufficiale www.iluoghidelcuore.it. Nel solo mese di novembre sono state messe insieme circa 7000 firme. Merito del grande impegno profuso dal Comitato per il Forte, che in quest’ultimo periodo è stato molto presente nelle scuole con una mostra itinerante e lezioni in classe, che hanno coinvolto gli alunni e sensibilizzato le famiglie. Un percorso didattico che ha portato tutti gli istituti comprensivi di Chioggia a studiare il Forte San Felice e ad adottarlo come monumento del cuore. “Se il censimento fosse continuato – afferma Boscolo Bibi – avremmo sicuramente registrato ulteriori consensi. L’interesse e l’attenzione per il Forte hanno contagiato tutti gli strati sociali della città e in molti ci chiedono di organizzare altre passeggiate guidate. Tutti si aspettano di poterlo finalmente visitare dentro”. In attesa della classifica finale del FAI, il Comitato ringrazia tutti i sostenitori che hanno condiviso la loro azione. “Grazie per aver partecipato a salvare un patrimonio storico e ambientale che sta andando in rovina – conclude Erminio Boscolo Bibi – e di aver reso possibile che un comitato formato da pochi appassionati, riuscisse ad ottenere con il solo passaparola questo risultato di 18000 voti impensabile all’inizio”.

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette