Home Animali 800 cani salvati in Cina dalla macellazione

800 cani salvati in Cina dalla macellazione

thumb-6

 

Gennaio 2015 – Animals Asia pochi giorni fa , rende nota l’operazione di diverse associazioni protezionistiche cinesi che hanno lavorato insieme per liberare centinaia di cani vittime dei contrabbandieri nella provincia del Sichuan. Dal sospetto della presenza di macelli  e contrabbandi illegali di cani in strutture dismesse la coalizione di  associazioni locali ha richiesto l’intervento urgente del Dipartimento di Sanità Animale. lo scorso 26 dicembre sono stati recuperati quasi 800 cani, fra i quali esemplari di razza come i border collie, i pastori tedeschi e i golden retriver, tutti in possesso di collare e microchip, evidente segno che fossero stati rubati.

I cani sono stati affidati alle cure dei volontari in una riserva naturale gestita dall’associazione Home of Love di Chengdu. Irene Feng, Responsabile di Animals Asia per il programma , ha dichiarato: “Il team di Animals Asia lavora a stretto contatto con le associazioni protagoniste di questo salvataggio. Da lungo tempo collaboriamo con Home of Love e Chongquing Small Animal Protection Association, fornendo loro assistenza, supporto logistico per le operazioni, aiuto per le cure veterinarie, le vaccinazioni e il cibo.

Per finanziare le cure necessarie per questi 800 cani, Home of Love ha lanciato una campagna di raccolta fondi sul proprio sito, la quale ha già raccolto 11.000 dollari ; significativo per il paese, il quale sta portando avanti da tempo una lotta contro maltrattamenti e sfruttamento animale, segno inequivocabile che l’attenzione dei cinesi nei confronti del benessere degli animali domestici è in costante crescita.