Home Padovano Conselvano “Microstorie” del commercio

“Microstorie” del commercio

microstorie presentaEmozione e condivisione: queste per parole usate dagli organizzatori per descrivere la serata di presentazione del laboratorio “Microstorie del commercio”, un’iniziativa che ha coinvolto i ragazzi di quarta della primaria “Da Vinci” e i negozianti storici di Conselve. Con entusiasmo e impegno gli alunni sono stati i protagonisti del progetto che ha permesso di raccogliere le testimonianze ed i racconti dei commercianti “doc” di Conselve, con l’obiettivo di creare un archivio di memorie storiche da condividere sul web.

Il laboratorio è nato da un’idea di Sara Maino e Davide Ondertoller, esperti di narrazioni digitali che da anni lavorano con le scuole per creare degli archivi digitali che diano la possibilità di far comunicare le nuove generazioni con le vecchie ma anche che facciano riscoprire il piacere dell’ascolto. L’iniziativa è stata promossa da Confesercenti, in collaborazione con la Fondazione Negozi Storici, Consorzio Promozione Turistica di padova e Gal Patavino. Sotto la guida degli esperti, le bambine e i bambini hanno imparato a intervistare con registratori digitali, cuffie ed orecchie spalancate, alcuni commercianti. Nelle botteghe storiche si è aperto un mondo di domande e curiosità, di ascolti reciproci e di relazioni inedite. Dalla rivendita di legname al negozio di abbigliamento, dalla bottega di generi alimentari alla trattoria, gli incontri tra testimoni narranti e allievi hanno generato
scambi profondamente naturali e umani, e prodotto racconti ricchi di passione, intraprendenza e ingegno. I bambini hanno poi
elaborato l’esperienza dell’incontro attraverso i loro disegni. Con i disegni dei bambini, le fotografie e i racconti orali sono stati creati undici videoclip e diversi archivi multimediali. Una mappa interattiva e un blog (https://microstoriecommercio.wordpress.com) consentono di individuare, ascoltare e condividere le narrazioni delle attività commerciali storiche. “Dalle testimonianze – spiega Nicola Rossi, presi- dente di Confesercenti – sono emersi molti tratti salienti. Rievocando l’avvio della propria attività, trasmessa di generazione in generazione, gli intervistati hanno posto

l’accento sull’importanza della fi- ducia come aspetto basilare del commercio: hanno raccontato come il rapporto con le persone sia di fondamentale importanza, dalla piazza del mercato fin den- tro il negozio.

Professionalità, conoscenza approfondita e saperi antichi rappresentano dei tesori da tramandare e inno- vare. L’innovazione passa anche attraverso decisioni rischiose, e però premianti; i testimoni raccontano, ad

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette