Home Salute Cavarzere All On Four, una moderna tecnica implantare

All On Four, una moderna tecnica implantare

Che cos’e l’implantologia a carico immediato?
Per implantologia a carico immediato s’intende l’inserimento di una protesi provvisoria o definitiva immediatamente successiva al posizionamento dell’impianto dentale. Questo offre al paziente indubbi vantaggi di ordine psicologico e sociale e riduce i tempi operativi: si evita il disagio dovuto alla mancanza dei denti. Il paziente viene sottoposto ad un solo intervento chirurgico in sedazione cosciente con protossido d’azoto (vedi articolo sull’analgesia sedativa del dott. Oselladore pubblicato sulla piazza di febbraio e visibile sul sito). Il più famoso trattamento di questo tipo, che permette ai pazienti con problemi di edentulismo totale o parziale di aver in 24ore una protesi fissa, è stato sviluppato dal prof. Paolo Malò e prende il nome di ALL-ON-4.
Ma che cos’e’ la tecnica all-on-four?
La tecnica All on Four propone una riabilitazione completa a carico immediato, avvalendosi di soli quattro impianti anziché dei sei/otto tradizionalmente utilizzati. Quando fu presentata, molti nel mondo accademico la rifiutarono con forza fino a combatterla nei congressi e sulle riviste di settore. A distanza di venti anni, la tecnica All on Four, detta anche Toronto Bridge, ha vinto la sua battaglia consentendo a milioni di Pazienti l’accesso a una terapia riabilitativa sicura, rapida, efficace ed economica. Quelli che la denigravano, in molti casi oggi sono i più accesi sostenitori
Impianto in zona mascellare anteriore, dove c’e’ “piu’ osso”.
Perché un impianto possa essere utilizzato da subito e si integri rapidamente e in modo ottimale, bisogna che l’osso abbia ottime caratteristiche di vitalità. Così è nel tratto mascellare superiore compreso tra canino e canino, a differenza dei segmenti posteriori che spesso con il passare degli anni si assottigliano.
Impianto in zona mandibolare anteriore, dove si e’ in sicurezza
Oltre a considerazioni simili a quanto detto per il mascellare superiore, nella tecnica All on Four si interviene nella zona di sicurezza compresa fra i due forami, azzerando, di fatto il rischio di lesioni al nervo alveolare inferiore perché si opera nella zona anteriore rispetto al nervo.
Perche’ gli impianti sono inclinati?
Nella tecnica All on Four, gli impianti centrali sono verticali mentre i laterali sono inclinati di circa 35/45 gradi. Questa inclinazione consente di sfruttare appieno l’osso disponibile e di allargare la base di appoggio protesico consentendo la realizzazione di protesi fino al primo molare con un solo dente in estensione. Alcuni pensano che tale inclinazione li renda più “deboli” rispetto agli impianti tradizionali che sono tutti dritti. In realtà, essendo All on Four una struttura tridimensionale rigida, tutti gli impianti sono connessi e quindi le forze che agiscono su un qualunque punto del sistema, durante la masticazione, si distribuiscono riducendo così il carico sul singolo elemento.
Quali sono le fasi della tecnica all on four?
Sono quattro le fasi principali attraverso le quali viene applicata una riabilitazione implantoprotesica All on Four.
Fase 1 Nella prima fase avviene l’intervento chirurgica con il posizionamento degli impianti (normalmente al mattino)
Fase 2 Il pomeriggio o al massimo entro le 24 ore successive si applicano dei provvisori fissi, che non sono una dentiera
Fase 3 Dopo tre mesi si torna per la prova della struttura, preparata dal laboratorio
Fase4 Due settimane dopo la prova c’è la consegna della protesi definitiva.

Dott. Oselladore Renzo
www.studiodentisticooselladore.it

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette