Home Riviera del Brenta Riviera Ovest Dolo: progetti per cambiare il volto al paese

Dolo: progetti per cambiare il volto al paese

dolo antico mulinoTre importanti progetti sono stati realizzati in queste settimane dal Comune di Dolo. Il primo ha riguardato l’acquisito dell’area a parcheggio in via Cazzaghetto nella frazione di Arino. A spiegare la vicenda è l’assessore all’urbanistica, Elisabetta Ballin. “A fine 2006 – spiega – il consiglio comunale approvava il comparto che poi veniva convenzionato e concessionato nel 2007 con permesso a costruire. Purtroppo in seguito al fallimento della ditta costruttrice, che era anche proprietaria, il tutto veniva congelato fino al 2011, quando il curatore fallimentare prese i contatti con l’amministrazione. Abbiamo escusso subito la polizza fideiussoria, e trovato un accordo con il curatore per farci trasferire l’area per poter quindi provvedere ad eseguire noi stessi i lavori”.

L’iter si è completato. “Siamo arrivati a fine gennaio al trasferimento della proprietà – prosegue l’assessore Ballin – mentre già da settembre 2014 abbiamo dato incarico al settore lavori pubblici di predisporre gli atti necessari per inserire il parcheggio e le opere a standard nel piano triennale delle opere pubbliche. Sicuramente l’opera costerà di più dei circa 154 mila escussi, ma Arino ha bisogno che quest’opera sia celermente eseguita e il Comune ha il dovere di provvedervi”. Il secondo progetto è stato l’accordo tra il Comune di Dolo e il Demanio per uno scambio di immobili. Dal Comune al Demanio passerà la tenenza dei carabinieri di via Arino, mentre dal Demanio al Comune passeranno i Molini e lo stabile attiguo che ospitava una falegnameria, l’ex pista di pattinaggio di via Fondamenta, ora adibita a parcheggio e la villa all’incrocio, tra la Brentana e via Piave che ospitava anni fa l’ufficio registro dell’autorità marittima. Sulla questione la giunta del Comune di Dolo ha approvato un atto di indirizzo che consente al sindaco Maddalena Gottardo, di portare avanti questa procedura. Questo mandato sarà ratificato nel prossimo consiglio comunale. Si dovrà poi attendere il parere dell’Avvocatura di Stato di Roma, e poi si potrà sottoscrivere il rogito per il passaggio delle proprietà. Infine la giunta ha stanziato duemila euro da destinare alle associazioni sportive per l’acquisto di defibrillatori da porre negli impianti sportivi. Ad annunciarlo è stata ad inizio marzo Cecilia Canova, assessore allo sport di Dolo, che ha spiegato la decisione.

“Abbiamo destinato – ha spiegato l’assessore Canova – mille euro alla società di calcio Ambrosiana Sambruson e mille euro al Calcio Dolo e all’Atletica Riviera del Brenta che acquisteranno assieme un defibrillatore. Nelle prossime settimane destineremo come giunta altri fondi per lo stesso progetto ad altre cinque società. Si tratta del Tennis Club Dolo, del Dolphins Basket, del Pattinaggio Artistico, del Volley Dolo e dell’Arinese Calcio. Abbiamo deciso di dare questo contributo alle associazioni che lavorano con i bambini”.

di Giacomo Piran

Le più lette