Home Salute Rovigo Soffri di disturbi del sonno?

Soffri di disturbi del sonno?

Il sonno è uno stato necessario che occupa circa un terzo della vita degli esseri umani. Nelle fasi infantili occupa anche l’intera giornata per poi ridursi gradualmente, anche di molto, nell’età anziana. A determinare i disturbi del sonno spesso sono i disturbi d’ansia, i disturbi depressivi o anche i disturbi fisici, come la sindrome delle gambe senza riposo o i problemi dovuti alla glicemia. E’ sbagliato quindi etichettare il disturbo del sonno come un semplice problema d’ansia: va sempre inquadrato nel contesto generale del paziente. Il disturbo del sonno può essere occasionale o persistente. L’episodio occasionale può colpire tutti noi e generalmente è legato ad eventi riconoscibili. A tutti capita di far fatica ad addormentarsi (cd. INSONNIA PRIMARIA) o di riuscire ad addormentarsi ma non riuscire a mantenere un sonno duraturo (c.d. INSONNIA SECONDARIA). Se il problema persiste, e ha delle ricadute soprattutto sulla qualità della giornata successiva, allora va inquadrato in primis da un punto di vista generale, attraverso il medico di famiglia, e poi con l’aiuto dello specialista: il NEUROLOGO.
Chi sono i soggetti a rischio?
Sporadicamente colpisce qualunque età. E’ prevalente e più sentito nell’eta avanzata. Pensiamo a chi per lavoro è costretto a star sveglio almeno una notte alla settimana, come i turnisti o le forze dell’ordine. Pensiamo ai soggetti ansiosi e ai soggetti che soffrono della cd. Depressione silente, che non ha le caratteristiche manifeste della depressione.
Quali sono le conseguenze, se non curati?
Se analizziamo le conseguenze nel breve periodo, sicuramente la giornata successiva sarà caratterizzata da sonnolenza alla guida, difficoltà di concentrazione, necessità di riposare al pomeriggio con conseguente aggravamento della situazione (se riposate al pomeriggio non potete pretendere di riuscire a dormire bene la notte!!!) Nel lungo periodo possono causare uno stato di ansia continuo, soprattutto nelle ore serali che si avvicinano al momento in cui si andrà a dormire. Possono anche creare depresisone e disturbi alimentari, come la bulimia notturna. Rivolgersi ad un Neurologo ti permette di risolvere una situazione di disagio attraverso terapie molto efficaci.

Dr. Marco Ferrari

0425/641490 – 0425/840844

Giorgia Gay
Giornalista professionista, nata sulla carta ma con un'anima social e una passione per le web news

Le più lette