Un’avventura chiamata KENYA

1074044_58747002 Il cuore dell’Africa è tornato a battere. Il cuore dell’Africa si trova in Kenya, la terra delle vaste savane e dei grandi altopiani, delle coste color turchese e delle vette innevate, come il Kilimangiaro e il Mount Kenya che più di altre hanno solleticato la fantasia dei grandi esploratori del continente nero. Il Kenya si è rimesso in moto perché con notevoli sforzi è riuscito a far capire al mondo che la cosiddetta guerra civile che due anni fa paralizzò il turismo (ovvero lo scontro di potere del dicembre 2007, risolto con l’attuale accordo tra il confermato presidente Mwai Kibaki e il neo primo ministro Raila Odinga) non solo appartiene al passato, ma in realtà era stata notevolmente ingigantita dai media.

“Il nostro è un paese sicuro – ribadisce dati alla mano il nuovo ministro del Turismo Najib Balala, sindaco di Mombasa e attuale vicepresidente del Wto africano – e guarda con crescente interesse al mercato italiano”. E proprio Balala intende migliorare l’off erta turistica del Kenya creando una scuola alberghiera sulla costa, migliorando le infrastrutture e potenziando l’aeroporto di Malindi. Vanno poi sottolineati i grandi risultati per rendere il Kenya un paese “malaria free”. I casi di contagio sono ormai ridottissimi. negli ultimi due anni nessun turista ha contratto la malattia. Un risultato a cui ha contribuito anche un ricercatore italiano, Mauro Saio, attuale primario del reparto di malattie infettive al Nairobi Hospital.

 

img_0672

Fra i medicinali di prevenzione ha introdotto l’artemisina, che rende sterili le zanzare anofele che pungono l’uomo. Un altro fattore di rilancio dell’immagine internazionale del Kenya è legato all’elezione di Obama a presidente degli Stati Uniti. La nonna vive ancora nel paese ed è diventata un personaggio simbolo. L’ex inviato Rai Luca Liguori, che in Kenya vive sei mesi all’anno, la intervistò al ritorno da Washington quando presenziò all’insediamento solenne del nipote. E lei gli ha confessato che non vedeva l’ora di ritornarsene nel suo villaggio, fra la sua gente. Vive nella zona del lago Vittoria. Nella sua casa ha fieramente issato un cartello che ricorda l’elezione del nipote Barack. I maggiori flussi del turismo italiano sfruttano i charter per vivere una vacanza mare sulla costa, soprattutto a Malindi, cittadina di forti influenze orientali dove vive anche una folta comunità italiana. Alcuni dei migliori resort sono di proprietà italiana.

 

 

 

img_0734

Dal Coral Key, che con lo storico Lawford’s Hotel e altri quattro alberghi fa parte del Malindi Key’s Group, all’immaginifico Kilili Baharini i cui ambienti di grande suggestione sono stati creati da un artista bergamasco. E anche il lounge bar più frequentato di Malindi, che porta il nome di Karen Blixen, l’indimenticata protagonista del film “La mia Africa”, è stato creato da un italiano. Ma una vera vacanza in Kenya deve comprendere il safari. Il parco più vicino alla costa è l’immenso Tsavo East, popolato da animali di ogni specie. Le emozioni più forti le riserva il Maasai Mara, che si trova ai confini con la Tanzania, sugli altipiani ancora oggi abitati dai Maasai, fiere popolazioni nomadi dedite alla pastorizia. Il viaggiatore soggiorna in tenda in campi stile british, come il leggendario Governor’s Camp, il più famoso. Quello creato dal governatore inglese in riva al fiume Mara, a pochi metri da coccodrilli e ippopotami e dove di notte, fra le tende, spesso passeggiano serafici gli elefanti. La sicurezza è tuttavia garantita.

 

img_0943I safari all’alba sono un’esperienza che marchia a fuoco la memoria del viaggio. Specie se si ha la fortuna di capitare durante uno dei periodi di migrazione degli animali. Accanto all’onnipresente “re” leone, troviamo tutte le altre varietà di animali della savana. Con la possibilità di assistere a scene che documentano la cruda realtà della legge della natura, nel bene e nel male. Nel parco Nakuru, nei pressi di Nairobi, sulle rive del lago vivono grandi colonie di fenicotteri rosa. Dall’Italia il vettore privato italiano Linvingston, leader per i voli leasure, opera comodi voli diretti su Mombasa.

Lascia un commento