Home Rodigino Calcio: il ritorno di Tiozzo riporta punti ed entusiasmo

Calcio: il ritorno di Tiozzo riporta punti ed entusiasmo

mister tiozzo rovigo“A volte ritornano”: è anche il titolo di un fi lm di qualche anno fa basato su un racconto di Stephen King, che ben si presta a ciò che è successo dopo la gara che il Delta ha disputato contro il Fidenza. Era il 22 marzo, terminata 0-0, ultima in panchina per il tecnico Eugenio Benuzzi, arrivato a Rovigo il 30 dicembre. Il bolognese, dopo il settimo pareggio nella sua gestione durata dodici partite, è stato esonerato con la società che ha richiamato Luca Tiozzo, che a luglio era stato promosso da Mario Visentini come allenatore del Delta e che a fine ottobre era stato esonerato dopo un pareggio con l’Este, 3-3 con il Delta a tre punti dalla prima della classe.

“Sono felice di riprendere in mano la squadra – dice Tiozzo – che ha bisogno di molta serenità, per affrontare questo fi nale di stagione. Un esonero lascia sempre qualche strascico e la speranza è che i ragazzi siano bravi da subito a liberare la mente. Da parte mia ci metto l’entusiasmo come fosse la prima volta”. Queste le prime parole del tecnico di Chioggia che non appena riappropriatosi della panchina ha centrato tre vittorie di fi la, riportando entusiasmo nell’ambiente, serenità tra i giocatori e soprattutto la vittoria. Benuzzi è già un ricordo (brutto), lontano, un amore mai sbocciato tra il tecnico bolognese e l’ambiente Delta, compresi i tifosi.

Un Tiozzo che ha ritrovato una squadra diversa senza giocatori come Cozzolino, Cammaroto, Guccione e Dall’Ara, con i nuovi arrivati che portano il nome di Garbini e Giorgino. Una squadra che ha abbandonato l’ambizione di vincere direttamente il torneo di D, in tasca al Rimini, ma che ha perso anche, nella gestione Benuzzi, l’entusiasmo. Si fi nirà la stagione, quindi, con l’allenatore al quale la società affi dò una squadra pensata per tornare rapidamente tra i professionisti e poi, con il passare del tempo, inciampata più volte, in errori da imputare anche alla società. Con Benuzzi la proprietà pensava di risollevarsi e invece si è impantanata maggiormente, quasi irrimediabilmente.

Il tecnico chioggiotto, pur con dei limiti, ha sempre dimostrato e messo in campo una grande passione e disponibilità, creando con la squadra un buon rapporto e una sinergia con lo staff tecnico e anche con gli addetti ai lavori. Non dev’essere facile per i giocatori ripartire un’altra volta, ma sappiamo che gente come Lauria, Giorgino e anche Bianco ci è già passata e quindi, volere è potere.

di Cristiano Aggio

Le più lette