Home Sport Piovese sport I biancorossi del Piovese viaggiano nell’alta classifica

I biancorossi del Piovese viaggiano nell’alta classifica

pag. 3 apertura piove sportDieci punti sui diciotto in palio tra marzo e aprile non è un ruolino di marcia da disprezzare per una squadra che a Natale si stava impegolando nei piani bassi della classifica. L’ultima vittoria prima che andiamo in stampa ha visto i ragazzi di Michele Florindo piegare il Pozzonovo al Vallini.
I cugini non ci stavano proprio ad abbandonare lo stadio senza nemmeno un punticino tant’è che nel primo tempo hanno spinto parecchio ed è grazie all’estremo difensore biancorosso che ha parato un rigore se la partita non si è messa male e a dare forza agli ospiti c’erano gli ex bianco scudati Sabbadin in panchina e Pasetto davanti.

Ma nella ripresa è scaturita tutta la classe del bomber Gianluca Correzzola che ha beffato con un delizioso pallonetto il portiere ospite e poi ha fornito un cioccolatino a Degan che ha raddoppiato.
Scorrendo all’indietro gli impegni dei piovesi si nota che spesso la squadra chiude la vittoria sul 2 a 0, segno che una volta in vantaggio la squadra di Florindo non si tira indietro ma prosegue nel suo gioco arioso che poi mette nelle condizioni Correzzola o di raddoppiare o di trasformarsi in assist-man per i suoi compagni.

E’ successo così nelle gare vinte col Pozzonovo, appunto, col S.Lucia Golosina e col Sarcedo. Da quel che emerge, insomma, si nota che mister Florindo pian piano sta mettendo il suo sigillo sul gruppo nonostante sia alle prime armi da allenatore.
Come si diceva a Natale quando le cose andavano male in casa biancorossa, Florindo si diceva fiducioso che la squadra avrebbe imboccato la strada giusta e che in primavera le cose sarebbero cambiate. Difatti ora i biancorossi stazionano nella parte alta della classifica primeggiando tra i padovani del girone A della eccellenza.

Un gran merito va ai centri di Gianluca Correzzola capocannoniere in casa Piovese, ma altrettanto merito va dato al centro campo con capitan Deinite a sovrintendere il gioco ed alla difesa che non prende gol. “Mi considero fortunato – afferma Florindo – di aver instaurato con i miei giocatori un’intesa così forte tale da far emergere alla perfezione schemi e strategie provate in allenamento. Così come sono molto con- tento dello staff che segue la squadra e del- le dirigenza che in ottima sinergia stanno facendo un ottimo lavoro”.
Mancano tre partite alla fine del campionato e la Piovese ne ha due in casa con Vigasio e Cerea, due compagine toste che sono sopra i biancoscudati e col Loreo che sta tentando di levarsi dai bassifondi della classifica. Tre partite che potranno essere test importanti per capire la vera maturità della squadra.

 

di
Gianni Patella

Le più lette