Home Rodigino Delta Il centro Le Dune riaprirà ad aprile con tante novità e migliorie

Il centro Le Dune riaprirà ad aprile con tante novità e migliorie

centro le duneRiaprirà al pubblico ad aprile in una nuova veste il centro visite Le Dune di via Cao Marina immerso nella pineta di Fornaci. Saranno le escursioni previste in occasione della XI Notte Europea della Civetta ad inaugurare la riapertura dell’area che attualmente è in fase di riqualificazione.

Gli interventi in corso prevedono la manutenzione del percorso didattico-educativo che attraversa l’area e il completo rifacimento della struttura, punto di riferimento nell’area, che sarà realizzata in legno e provvista di una torretta e fungerà da punto di osservazione studio della flora e della fauna nel parco archeologico delle dune fossili a Donada. Dopo la demolizione del vecchio fabbricato sorgerà il centro di formazione ambientale, destinato ad attività scientifico-didattiche e all’esposizione di elementi tipici del territorio che rappresenteranno la natura delle dune fossili nel delta del Po. Nella porzione di pineta interessata dalla riqualificazione, dopo lo scavo per le posa delle condutture dell’acqua e dell’elettricità, procedono gli interventi di sostituzione e posizionamento dei montanti in legno danneggiati e usurati dal tempo che caratterizzano le recinzioni perimetrali.

I lavori prevedono anche la costruzione di un pontile di legno, un’opera necessaria per consentire anche alle carrozzine di proseguire il percorso tra le sommità delle due dune senza imbattersi in alcun ostacolo. Inoltre, come da progetto, si procederà con la posa di tre nuovi cancelli d’ingresso, con la riqualificazione dei sentieri e con l’installazione della cartellonistica necessaria ad una corretta fruizione dell’area che attualmente resta chiusa al pubblico. Ma le novità per Le Dune superano i confini dell’area. Dismo Milani, presidente dell’associazione, sta procedendo in accordo con l’amministrazione e il servizio forestale regionale di Padova e Rovigo alla sottoscrizione di un documento per la gestione di un’ulteriore porzione di pineta nella località di Fornaci di proprietà regionale per mettere in salvo l’area in passato più volte presa di mira dai vandali. Proprio in questo senso si andrà a sistemare anche il capanno che si trova in via L. Pirandello, che già in passato è stato più volte pulito e liberato da immondizie dai volontari.

 

Elisa Cacciatori

Le più lette