Home Veneziano Chioggia Le riflessioni di Carlo Boscolo: dalle piramidi in Egitto a Sottomarina

Le riflessioni di Carlo Boscolo: dalle piramidi in Egitto a Sottomarina

copertina libro Carlo Boscolo“Sono nato circa 3373 anni fa nella terra dei Faraoni…”. Parte da lontano, dal tempo in cui visse Ramses II, il poeta ortolano Carlo Boscolo che passa dalle piramidi di sabbia dell’Egitto a quelle di Sottomarina per una serie di “riflessioni” che in qualche modo toccano tutti i temi fondamentali della vita umana: il significato dell’esistenza, l’immortalità, i rapporti con gli altri, l’amicizia, l’amore, il rispetto della natura e la “civiltà” degli animali… per dare un senso alla vita e a tutto quello che ci circonda.

Ancora una volta l’autodidatta e libero pensatore Carlo Boscolo esprime i suoi pensieri mescolando storia recente e passata con un’attenzione particolare alla sua terra composta di sabbia e ortaggi dove poi ha visto “crescere” palazzotti per far convivere insieme “nostrani e foresti” che giungevano – e giungono – a frotte durante l’estate per una pacifica invasione vacanziera. Il lavoro dell’ortolano cominciava ancor prima dei dieci anni con lo zappare la terra con la vanga e strappare l’erba che altrimenti soffoca la maturazione degli ortaggi, ancor prima dell’alba.

Ma “el vecio ortolan’ è stato dimenticato dal progresso e le sue fatiche vanno ad arricchire gli altri che non vogliono condividere il benessere acquisito sbancando proprio quelle “piramidi” di sabbia che prima proteggevano gli orti dalla bora e dalle mareggiate. Carlo Boscolo ora si riposa “nascondendomi tra le fogie e gli alberi da frutta dove me sto per costruire il meraviglioso giardino dei miei sogni… contento d’osservare el solo dei gabbiani” che volano instancabili contro il vento e la pioggia… “Le piramidi di sabbia di Sottomarina” (Tipografia Regionale Veneta edizioni 2015) si aggiunge così ad una lunga serie di pubblicazioni a cui Carlo Boscolo ci ha abituato per raccontarci, con il suo stile piuttosto spontaneo e talvolta poco attento alle rigide regole della grammatica tradizionale, come lui guarda la vita e il mondo che lo circonda… E le sue riflessioni continuano anche nel blog https://ilpoetadelmare. wordpress.com.

 

Di
Eugenio Ferrarese

Le più lette