Home Padovano Conselvano Partiti i lavori per la nuova ciclovia del sale

Partiti i lavori per la nuova ciclovia del sale

remada-a-secondaAppaltati nelle scorse settimane, sono da poco iniziati i lavori della “Ciclovia del sale”, percorso ciclabile che partendo da Ponte di Riva, nel territorio comunale di Due Carrare, costeggerà il canale Vigenzone, quindi il canale di Cagnola, nel Comune di Cartura, per poi, congiungersi a Bovolenta con la ciclovia del Bacchiglione e tramite questa raggiungere la laguna veneziana.

La ciclopedonale prende il nome dall’antica denominazione del percorso fluviale che le imbarcazioni da trasporto merci, i burci, compivano con il loro carico di sale, di zucchero o di altre materie, dalla laguna di Venezia a Padova e viceversa. Il costo complessivo dell’opera ammonta a 326.571 euro, coperto da un contributo europeo pari a 296.571 euro. La spesa restante sarà equamente ripartita tra i comuni di Cartura e Due Carrare, che investiranno nell’intervento 15 mila euro ciascuno. “Il percorso della Ciclovia del Sale parte dal Comune di Due Carrare – spiega il sindaco di Cartura Massimo Zanardo – prosegue lungo la sommità arginale destra del canale Vigenzone, per una prima parte ricadente nel Comune di Due Carrare e per la seconda parte nel Comune di Cartura, fino al punto di intersezione con il canale Biancolino e il canale di Cagnola. In questo tratto di circa 3000 metri, la sommità arginale in terra battuta sarà messa in sicurezza mediante una pulizia generale dell’area e la realizzazione di un cassonetto stradale di circa 30 centimetri di spessore in materiale stabilizzato rullato e adeguatamente compattato”. Il tratto successivo, di circa 600 metri, lungo il canale di Cagnola, fino al ponte sulla strada provinciale 92 “Conselvana”, sarà invece asfaltato.

“Dal ponte di Cagnola il percorso attraverserà la strada provinciale – prosegue Zanardo – utilizzando l’attuale passerella ciclopedonale si porterà sulla sommità arginale sinistra del canale di Cagnola e usufruendo, per circa 1250 metri dell’attuale strada asfaltata denominata via Argine Sinistro Beccara, si prolungherà fino all’inizio della strada arginale in ghiaia nera. Da questo tratto fino alle prime case abitate, le ultime in Comune di Cartura, la strada in ghiaia, di circa 2400 metri, verrà messa in sicurezza con rullatura e apporto di altro materiale inerte. Da questo punto, per circa 600 metri, la pista ciclabile sarà oggetto di asfaltatura fino al confine con il Comune di Bovolenta per proseguire, su esistente strada asfaltata con percorsi già presenti”. Una volta completata, la ciclovia sarà segnalata da una cartellonistica dedicata.

Stando alle previsioni la ciclopedonale dovrebbe essere ultimata entro settembre. “Questa importante opera ha rilevanza strategica rispetto al territorio target, in quanto permetterà di congiungere l’area dei colli Euganei al mare, favorendo in tal modo la ricettività delle strutture esistenti e l’avvicinamento del turismo balneare ai luoghi d’interesse del territorio di competenza del GAL padovana – affermano Zanardo e il collega sindaco di Due Carrare, Sergio Vason – Questo risultato è un chiaro esempio della necessità della collaborazione tra gli enti per accedere alle risorse europee”.

 

Di
Francesco Sturaro

Le più lette