Summer Festival: l’estate a Mirano può iniziare

foto Summer Festival MiranoPresa la decisione per il Summer Festival: l’estate a Mirano può ufficialmente iniziare. La parola finale, almeno dal punto di vista istituzionale, l’ha messa il sindaco Maria Rosa Pavanello, comunicando al comitato di via Rosselli, che rappresenta i residenti della zona degli impianti sportivi, la decisione presa dopo aver interpellato le parti: cambiano gli orari, ma anche i contenuti delle serate, che non saranno più solo di concerti. “Il Mirano Summer Festival è stato tanto apprezzato negli anni dai cittadini – scrive Pavanello – le caratteristiche che avrà l’edizione 2015 sono il frutto del confronto con gli organizzatori e i residenti. Sono state tenute in conto, sia le necessità degli organizzatori, che per vedere ammortizzati i costi organizzativi, non possono scendere sotto un certo numero di giornate, sia le istanze dei residenti della zona in cui ha luogo l’evento, portate avanti in particolar modo dal comitato di via Rosselli”. Pavanello tra l’altro ha subito specificato che quella in arrivo sarà l’ultima edizione del festival nel parcheggio dei campi sportivi: dal 2016, infatti, la manifestazione traslocherà, pare, nel parco del Passante in via Porara.

Per quest’estate, dunque, spazio alla mediazione: innanzi tutto per la durata della kermesse su richiesta dell’amministrazione, è stata ridotta di una settimana: quest’anno si estenderà dal 3 al 26 luglio – prosegue il sindaco. La principale novità rispetto all’anno precedente è l’introduzione, il lunedì, di serate dedicate a proiezioni cinematografiche al posto dei concerti. Negli altri giorni si avranno, come di consueto, concerti di musica di vario genere, che il martedì e mercoledì sarà caratterizzata il più possibile da sonorità soft, tranquille. L’organizzazione ha inoltre assicurato che sarà istallato un sistema di controllo dell’emissione acustica che agirà direttamente sul volume dell’impianto audio, oltre che appositi accorgimenti per ridurre il più possibile gli effetti della propagazione del suono”. Ma non è finita: cambierà, e sarà svizzero, anche l’orario di fine serata: lunedì, martedì e domenica lo stop alla musica dovrà essere alle 23, il mercoledì alle 23.15, solamente il giovedì, venerdì e sabato si potrà proseguire fino alle 23.30.

Il patron del Summer Festival, Paolo Favaretto, appare soddisfatto: “L’importante era rimanere a Mirano, per fare qualcosa per i suoi giovani, ed evitare che siano costretti a prendere l’auto e cercare divertimento altrove. Ci saranno comunque novità interessanti, che piaceranno a tutti e che renderanno appetibile la manifestazione, direi ancor più degli anni scorsi, ben oltre le limitazioni e la durata”.

di
Filippo De Gaspari

Lascia un commento