Home Rodigino Delta Calcio: questo Porto Viro ha fatto la storia

Calcio: questo Porto Viro ha fatto la storia

porto viro calcioAlla fine è arrivato lo storico trionfo in coppa Veneto. Il rinato Porto Viro, con una curva super calorosa e i tantissimi tifosi al seguito è riuscito ad alzare in alto, al cielo, la coppa Veneto di Seconda categoria. Palcoscenico il prestigioso campo di Martellago con l’Union Gaia di fronte. La cavalcata incredibile dei blu royal è culminata con il 2-0 nella finalissima e il primo posto nella griglia dei ripescaggi per la Prima categoria della prossima stagione. Difficile che il Porto Viro non venga ripescato, considerato il fatto che la formazione polesana ha il posto migliore per il salto nel campionato superiore

. Nel girone H la squadra di Roberto Zaia si è dovuta inchinare allo strapotere del Medio Polesine di Enrico Resini. Nonostante il secondo posto nella regular season c’era una seconda via, magari tortuosa e più difficile, ma che il Porto Viro è riuscito a intraprendere arrivando a superare l’ostacolo finale. La coppa alzata al cielo da capitan Alessandro Bresciani è il frutto di un lavoro accurato, preciso e completo di una dirigenza che ha deciso di riportare il calcio che conta a Porto Viro dopo lo scioglimento della precedente compagine un anno fa. Acquisendo i diritti dei Blucerchiati di Ca’Venier, il nuovo sodalizio del presidente Franco Bresciani è stato costruito con uomini di esperienza e giovani di sicuro valore per fare bene in un ciclo minimo triennale.

Il primo anno è andato alla grande, i tifosi allo stadio si sono rivisiti e hanno deciso di affollare ogni domenica le tribune per seguire il nuovo Porto Viro. Le soddisfazioni non sono mancate viste le vittorie in campionato e, soprattutto, la cavalcata in coppa, iniziata con i gironi di qualificazione estivi e proseguita alla grande con i turni secchi durante la settimana. Ai 32esimi proprio il Medio Polesine è andato al tappeto di fronte alla squadra di Zaia. Poi è toccato alla Nuova Audace Bagnolo cadere sotto i colpi dei portoviresi ai 16esimi. Agli ottavi è 3-0 al Bagnoli, ai quarti battuto lo Janus per 1-0. Le semifinali, unico turno ad andata e ritorno, non hanno visto particolari preoccupazioni per il Porto Viro: 1-0 alle Torri Bertesina sia nei primi 90 minuti sia nella sfi da di ritorno. Poi l’attesissima finale di Martellago contro l’Union Gaia ha decretato il Porto Viro campione con il 2-0 firmato Bergamin e Poncina. Una vittoria storica, di enorme valore di per sé, ma ancora più importante in quanto molto probabilmente aprirà ai ragazzi le porte della categoria superiore.

 

Riccardo Pavanello

Le più lette