Home Elezioni Dolo. Sette candidati alla poltrona di sindaco

Dolo. Sette candidati alla poltrona di sindaco

elezioni_comunaliSaranno sette i candidati sindaci che si presenteranno alle prossime elezioni comunali di Dolo in programma il 31 maggio. Il comune di Dolo ha una popolazione di 15.000 abitanti (dato del 31 marzo) ma deve ancora votare con il sistema maggioritario per i comuni con popolazione inferiore ai 15.000 abitanti. Questo perché nell’ultimo censimento, la popolazione del Comune di Dolo era inferiore a quella cifra. La popolazione elettorale è di 12.135 abitanti, 5.850 uomini e 6.285 donne. Questi sono i candidati. Partiamo dal sindaco uscente Maria Maddalena Gottardo, 53 anni quadro dirigenziale in una banca, con la lista civica “Maria Maddalena Gottardo Sindaco”. A contenderle la vittoria saranno Alberto Polo, 40 anni impiegato di una fondazione a Venezia, che si presenta con la lista civica “Dolo Democratica” che ha anche il sostegno del Pd, di associazioni e della società civile. Altre due donne saranno candidate: Elisabetta Ballin, 48 anni libero professionista e assessore uscente all’urbanistica, che corre con la civica “Dolo è Tua”, e Valentina Peruzzo, 30 anni commerciante nel settore della telefonia, che ha il sostegno del “Movimento 5 Stelle”. C’è poi Giorgio Gei, 54 anni commerciante nel ramo dell’informatica, che si ripresenta con la lista “Il Ponte del Dolo” che ha l’appoggio di Sel, Comunisti Italiani, Comitati e società civile. Presente anche la “Lega Nord”, che candida Antonio Di Luzio, 54 anni impiegato bancario ed ex sindaco di Pianiga. C’è poi anche la lista “Dolo per Fare” composta dal gruppo dolese dei Tosiani che presenta Marco Cagnin, 49 anni ingegnere e libero professionista. Nutrita anche la presenza dei candidati alla carica di consigliere comunale che sono oltre cento.

Lista “Dolo democratica” – Alberto Polo

Alberto Polo, 40 anni, è il candidato sindaco della lista civica “Dolo Democratica”, una lista che ha l’appoggio del Pd, dell’associazioni e della società civile. Alberto Polo è stato assessore nella giunta di Antonio Gaspari (Pd) e negli ultimi cinque anni ha ricoperto il ruolo capogruppo di opposizione con la lista “Per Dolo, Cuore della Riviera”in consiglio comunale. “Dopo cinque anni di opposizione – ha spiegato Alberto Polo – è giunto il momento di cambiare il nostro futuro. E’ giunto il momento che la cittadinanza sia di nuovo padrona del proprio territorio, che sia in grado di crescere e di far crescere i propri fi gli in un ambiente migliore. Per Dolo è il momento di rialzare la testa, esprimendo le proprie volontà e senza subire le scelte dei potenti. In una parola, è il momento della democrazia. Per questo, dalle esperienze maturate in questi anni di opposizione, unite ad un profondo rinnovamento, è nata la lista “Dolo Democratica – Alberto Polo Sindaco”. A sostenere Alberto Polo è stata formata una lista con sei donne e dieci uomini con provenienze e sensibilità varie. “Una lista giovane – ha ribadito Alberto Polo – con tante esperienze, anche al di fuori della politica, e con tanta voglia di fare e in grado di far cambiare verso al nostro paese. Questa volta per davvero”. Questi i sedici candidati consiglieri della lista “Dolo Democratica”: Chiara Iuliano, Marina Coin, Chiara Coletto, Giorgia Maschera, Paola Mazzucco, Carlotta Vazzoler, Nicola Bisso, Antonio Bonello, Alberto Carraro, Piertommaso Carraro, Claudio Costantini, Vincenzo Crisafi , Nicola Fracasso, Marco Masi, Andrea Zingano, Gianluigi Naletto.

Lista Lega Nord – Antonio Di Luzio

Antonio Di Luzio, 54 anni laureato e impiegato di banca, è il candidato sindaco della lista “Lega Nord” per le elezioni comunali di Dolo. Ad annunciarlo è stato Mauro Spinello, segretario del circolo di Dolo della Lega Nord. “Con estrema soddisfazione e tanto entusiasmo – ha spiegato Mauro Spinello – ci presentiamo ai cittadini di Dolo, Arino e Sambruson con un candidato Lega Nord e con il nostro simbolo. La persona e la storia politica amministrativa di Antonio Di Luzio è risaputa, 10 anni da sindaco a Pianiga, 2 anni di assessore al bilancio a Strà e 5 anni da consigliere provinciale all’opposizione (era Zoggia). La sezione ha individuato in lui le capacità, l’esperienza e il sapere fare squadra”. A dare l’appoggio ad Antonio Di Luzio è arrivato a Dolo anche il segretario federale della Lega Nord, Matteo Salvini in un incontro cui hanno partecipato nell’occasione oltre 200 persone. “La nostra squadra è consapevole delle diffi coltà – ha proseguito Spinello –ma ci sentiamo comunque pronti a guidare il paese mettendo al primo posto la famiglia, il lavoro e la sicurezza. Per farlo puntiamo al rilancio di Dolo attraverso le migliori qualità che il paese con i suoi abitanti esprime. Il nostro motto è: “per Dolo, una scelta di qualità”. A sostegno della candidatura di Antonio Di Luzio, è stata presentata una lista con sedici candidati consiglieri formata da: Mario Vescovi, Cristina Bertan, Matteo Bertiato, Alessio Biasutto, Guadalupe Leticia Boran, Paolo Carraro, Beatrice Fabris, Carlo Levorato, Stefano Mantovan, Corrado Marin, Daniele Michelini, Ivano Michelotto, Ines Rizzi, Nadia Salviato, Mauro Spinello, Alessandra Canevese.

Lista “Dolo e’ Tua” – Elisabetta Ballin

Elisabetta Ballin, 48 anni libero professionista e assessore uscente all’urbanistica e all’edilizia privata, è la candidata sindaca della lista civica “Dolo è Tua”. L’assessore Elisabetta Ballin ha deciso di “staccarsi” dal sindaco Gottardo e di correre da sola con una lista tutta nuova composta da molte persone giovani. Questa formazione, che non ha nessun collegamento partitico, è una delle novità di queste elezioni comunali di Dolo. “Ho l’onore di far parte di un gruppo – esordisce Elisabetta Ballin – che si è messo in discussione con umiltà sui temi reali di tutti i giorni. La nostra eterogeneità ha fatto immediata convergenza sui bisogni e le problematiche della famiglia e delle persone”. Viene ribadito che la lista è totalmente civica. “A nessuno di noi – prosegue la candidata Elisabetta Ballin – interessa quale partito voterà l’altro”. Curioso e innovato anche il modo con cui viene defi nitivo il programma previsto dalla lista per il comune e i cittadini di Dolo. “Il simbolo che ci rappresenta – commenta la candidata sindaco di “Dolo è Tua” – sintetizza il programma che abbiamo chiamato a chilometro zero”. Il gruppo è composto da sedici candidati consiglieri comunali tra cui sei donne. Molti sono nomi conosciuti come per esempio Pietro Martire e Stefano Trovò. Questi sono i candidati consiglieri comunali della lista “Dolo è Tua”. Irene Betti Agnoletto, Rossana Boato, Samuele Bonaldo, Roberta Botter, Simone Brigo, Francesca Capuzzo, Corrado Gabriele, Marco Maieroni, Pietro Martire, Sabina Nalesso, Luca Nardini, Cristina Nardo, Marco Tosatto, Stefano Trovò, Marco Zabotto, Leone Zara.

Lista “Dolo del fare” – Marco Cagnin

Alle prossime elezioni comunali si presenta anche “Dolo del Fare” lista civica composta dal gruppo dolese vicino a Flavio Tosi. Il candidato sindaco è Marco Cagnin, consigliere comunale uscente, ingegnere, libero professionista di 49 anni con studio a Dolo e residente a Sambruson, sposato e padre di due bambini. “La nostra sarà una campagna elettorale all’insegna della sobrietà – hanno spiegato i “Tosiani” – e priva di ostentazioni che nell’attuale periodo di crisi economica in cui viviamo non possono trovare spazio, convinti che al cittadino interessi concretezza trasparenza e dedizione per il mandato elettorale, propositi che con il “Dolo del Fare” diverranno certezze”. Vengono presentati alcuni temi. “Ospedale, sicurezza, commercio, scuola, lavori pubblici – proseguono i rappresentati della lista – sono i 5 temi seguiti con particolare attenzione dalla lista “Dolo del Fare” ma non sono assolutamente in secondo ordine i tributi, il sociale, lo sport, l’ecologia, il turismo che affronteremo soprattutto avvalendoci del contributo di forze esterne, insostituibili. Voci e termometro del nostro territorio. Le nostre porte rimangono sempre aperte a chi vorrà aggiungersi per far crescere la squadra anche con semplici suggerimenti sotto i nostri gazebo o nella nostra prossima sede che apriremo senza particolari cerimoniali tanto cari ad altre forze politiche”. La lista è composta da 13 candidati alla carica di consigliere comunale che sono: Guido Benetti, Paola Boscolo, Paolo Boscaro, Elena Bragato, Giovanni Fattoretto, Simonetta Gallo, Marco Gasparello, Angelo Gottardo, Beatrice Masetti, Elena Peder, Federico Pravato, Stefano Stocco, Stefano Trevisan.

Lista “Maria Maddalena Gottardo Sindaco” – Maria Maddalena Gottardo

Maria Maddalena Gottardo, 53 anni quadro dirigenziale in una banca e sindaco uscente di Dolo, si ricandida con la lista civica “Maria Maddalena Gottardo Sindaco”. A spiegare il motivo è proprio il sindaco uscente. “L’idea di una lista autonoma dai partiti politici – esordisce – nasce dopo l’esperienza della precedente alleanza Lega Nord – Pdl che aveva portato alla conquista del Comune. Si è sviluppata soprattutto dopo che il Pdl a livello nazionale si è sfaldato in tanti partiti che si sono collocati al centro e a destra degli schieramenti parlamentari e si è concretizzata pochi mesi fa a seguito della diaspora all’interno della Lega Nord, dalla quale già da oltre due anni il sindaco ed almeno quattro consiglieri erano stati epurati dal commissario Lega Nord della provincia di Venezia”. E’ stata cosi formata la lista “Maria Maddalena Gottardo Sindaco”. “Nasce perciò senza alcun vincolo di partiti sia nazionali che locali – prosegue – con l’impegno di ricercare una via alternativa alla logica spartitoria imposta in precedenza. Le linee programmatiche sono semplici e chiare. Portare a conclusione le grosse partite che riguardano il Comune di Dolo (ospedale e distretto sanitario, giudici di pace, sistemazione patrimonio immobiliare, Inps, viabilità e sicurezza stradale) e dare concreta attuazione al Pati”. A sostegno sono presenti sedici candidati consiglieri. Questo sono i nomi: Cecilia Canova, Giuseppe Pasqualetto, Luigi Bettio, Annalisa Brigo, Stefania Carraro, Francesco Cassandro, Emanuele Gaspari detto Corrado, Lorenzo Levorato, Andrea Maso, Paolo Menegazzo, Giovanni Norbiato, Paola Scalella, Susi Semenzato, Mario Spillere, Mara Tamiazzo, Davide Zilio.

Lista “Il Ponte del Dolo” – Giorgio Gei
La lista “Il Ponte del Dolo” si ripresenta alle elezioni comunali di Dolo dopo l’esperienza del 2010 che le ha permesso di ottenere oltre 900 voti e di poter avere un proprio rappresentante in consiglio comunale. La lista – sostenuta da Sel, Comunisti Italiani, Comitati e dalla società civile – ripropone come candidato Giorgio Gei, 54 anni laureato in fi losofi a, di professione commerciante nel settore dell’informatica e che in questi anni è stato capogruppo in consiglio comunale. “Ci riproponiamo ai cittadini forti dell’esperienza di questi 5 anni di opposizione – ha commentato Giorgio Gei – svolta sempre però con l’obiettivo del bene comune. Siamo gli unici a ripresentarci con lo stesso simbolo senza doverci mimetizzare”. Alcuni dei temi “cari” a Il Ponte del Dolo, sono la difesa dell’ospedale di Dolo che li ha visti in prima linea, l’appoggio al commercio di vicinato, la messa in sicurezza dell’attuale Romea, la riapertura del casello autostradale di Dolo e una netta contrarierà alle grandi opere tra cui Veneto City, la Romea Commerciale, la camionabile sull’Idrovia e l’Elettrodotto ad alta tensione Dolo-Camin. A sostegno della candidatura di Gei è stata formata una lista che vede molte novità. In primis un netto ringiovanimento e la presenza di cinque donne. Questo è l’elenco completo dei sedici candidati al consiglio comunale: Andrea De Lorenzi, Eugenio Moro, Alessandra Cordella, Arianna De Monte, Emilio Brozzola, Roberto Carraro, Marina Doni, Monica Fabrizio, Francesco Ceoldo, Giorgio Fiolo, Alessandra Mion, Marisa Piovesan, Massimo Manesso, Giacomo Mescalchin, Simone Nicolè, Emilio Zen.

Lista “Movimento 5 Stelle” – Valentina Peruzzo

Valentina Peruzzo , 30 anni commerciante nel settore della telefonia, è la candidata sindaca del “Movimento 5 Stelle” per le prossime elezioni comunali. E’ la prima volta che i “grillini” si presentano alle elezioni dolesi. “Ritengo – ha scritto Valentina Peruzzo – che per fare una buona politica bisogna spingere i cittadini a partecipare alle attività e alla vita del proprio comune. Ecco perché una delle basi è incentivare la partecipazione e istituire degli incontri con i dolesi ogni sei mesi per fare il punto delle attività che si stanno facendo e si sono fatte. Lo streaming dei consigli comunali e la partecipazione attiva istituendo dei question time, momenti durante il consiglio comunale in cui il cittadino può intervenire relativamente al tema trattato. Il bilancio partecipativo come già fatto a Mira, valorizzare le associazioni che sono la forza del nostro territorio, incentivare il turismo e i rapporti con le associazioni degli anziani. Per quanto riguarda la scuola vanno incentivati i corsi e le attività extrascolastiche creando una sinergia con le associazioni e i genitori”. A sostenerla è una lista composta da dodici candidati consiglieri comunali. “Le persone al mio fi anco in questa campagna – ha proseguito Valentina Peruzzo – sono persone pure e oneste con nessun secondo fi ne, con nessuno che ci comanda dall’alto e che si mettono al servizio di voi cittadini per il meglio del proprio comune”. Questa è la lista dei candidati consiglieri comunali: Marco Vicentini, Anna Begheldo, Sandro Zabotto, Daniele Dioli, Vittorio Tomei, Umberto Trevisan, Matteo Rodella, Dino Zago, Giuseppe Resch, Maria Grazia Zoia, Simona Benetazzo, Manuela Torcellan.

Giacomo Piran

Le più lette