Home Elezioni Elezioni regionali: 49 da eleggere

Elezioni regionali: 49 da eleggere

Il cosiddetto “election day” è fi ssato per domenica 31 maggio. Le urne saranno aperte solo per questa giornata, dalle 7 alle 23 e sono chiamati al voto tutti i cittadini del Polesine – oltre che ovviamente delle altre province venete – ai quali si chiede di esprimersi per rinnovare il consiglio regionale e decidere chi saranno i 49 consiglieri che lo comporranno (prima della riforma della legge elettorale i consiglieri erano 60) ed il presidente della Regione per i prossimi 5 anni.

A Rovigo e Villadose gli elettori voteranno anche per il rinnovo dei consigli comunali ed all’elezione del sindaco e riceveranno quindi due schede. Se le comunali di Villadose (comune sotto i 15mila abitanti) prevedono che si possa votare solo per uno dei due candidati sindaci e per la lista associata, esprimendo una sola preferenza, quelle di Rovigo (comune sopra i 15mila abitanti) prevedono due ulteriori possibilità: quella della doppia preferenza di genere (si possono indicare due candidati consiglieri comunali a patto che siano un uomo e una donna) e quella del voto disgiunto (si può votare per un candidato sindaco esprimendo però la preferenza per una lista anche fra quelle che non sostengono quel candidato sindaco). Una possibilità, quella del voto disgiunto, prevista anche per le regionali. Qui, però, a differenza della comunali, la preferenza che si può indicare sulla scheda fra i candidati consigliere regionale è una sola. Regole che è importante ricordare al momento del voto, per non invalidarlo.

 

Francesco Campi