Home Elezioni Elezioni regionali in Veneto, partecipano in 95

Elezioni regionali in Veneto, partecipano in 95

palazzo balbi veneziaSei candidati presidente, con 19 liste schierate al loro supporto, per un totale di 95 aspiranti consiglieri regionali. Le truppe polesane, pronte a sferrare l’assalto a Palazzo Ferro Fini sono consistenti e variegate. Tra queste anche tanti nomi noti ad Adria e in Basso Polesine. I sei personaggi a caccia della poltrona di presidente della Giunta regionale sono: Jacopo Berti, Laura Di Lucia Coletti, Alessandra Moretti, Alessio Morosin, Flavio Tosi ed il governatore uscente Luca Zaia. Il candidato grillino Jacopo Berti, come è prassi, si candida con il solo supporto della lista del Movimento 5 stelle (Denis Sambinello, Patrizia Bartelle, Federico Rizzi, Edi Calzolari, Lorenzo Franzoso), per Laura Di Lucia Coletti, candidata della “sinistra sinistra”, il sostegno arriva dalla lista L’altro Veneto – Ora possiamo (Shanaz Jahangiri, Lorenzo Feltrin, Sara Quaglia, Vincenzo Pellegrino, Patrizia Accorsi). Una sola lista anche per Alessio Morosin, quella di Indipendenza veneta (Alessandro Wurzer, Alessandra Zanella, Michele Rossi, Marta Ghezzo, Michele Bergo.

Sono invece cinque le cinquine che si schierano a sostegno della candidata Alessandra Moretti: oltre a quella del suo partito, il Pd (Graziano Azzalin, Manuela Nicoletti, Alberto Simi, Mirella Zambello, Sandro Gino Spinello), con l’ex parlamentare europea sono schierate la lista civica Alessandra Moretti presidente per il Veneto (Giovanni Mandoliti, Michela Tuzza, Nicola Giannino, Stefania Tescaroli, Michele Ciolino), la lista Veneto civico (Tiziana Michela Virgili, Roberto Michieletti, Silvana Mantovani, Luigi Ziviani, Gisella Oltramari), la lista Veneto nuovo (Mirko Bolzoni, Sabrina Papuzzi, Giuseppe Corrias, Ornella Zani, Moreno Ferrari) e la lista Progetto Veneto autonomo (Guido Zecchin, Elisa Busatto, Alessio Costantini, Giulia Dettin, Wander Furlan). Cinque liste anche per il governatore uscente Luca Zaia: ovviamente c’è quella della Lega Nord (Antonello Contiero, Stefano Falconi, Luciana Giocondo, Roberta Franco, Guglielmo Ferrarese) e quella dell’alleato “storico” Forza Italia (Matteo Bronzolo, Maria Luisa Coppola, Marco Merlin, Isabella Ruzza, Valter Roana), ma anche la lista Zaia presidente (Cristiano Corazzari, Monica Giordani, Thomas Marzolla, Lisa Schibuola, Gianantonio Zuolo)la lista Meloni Fratelli d’Italia – Alleanza nazionale (Francesco Bindellati, Valeria Mantovan, Daniele Ceccarello, Francesca Bosco, Orfeo Pozzato) e quella di Indipendenza noi Veneto con Zaia (Luca Azzano Cantarutti, Margherita Rancura, Michele Brizzolari, Patrizia Virgilio, Daniele Tamiso).

Il “record del sostegno” spetta, però, a Flavio Tosi. A supporto del sindaco di Verona, infatti, ben sei liste: la Lista Tosi per il Veneto (Gianni Tessari, Barbara Bernardoni, Giampiero Puppa, Isabella Ghinello, Roberto Berveglieri), Il Veneto del fare con Flavio Tosi (Luca Prando, Marika Zanella, Adino Rossi, Silvia Malin, Nicola Raisi), quella di Unione Nord Est (Giuseppe Ferrarini, Ivana Bombonato, Gianluigi Furlin, Chiara Bellesolo, Vincenzo Formica), la lista Famiglia pensionati con Tosi (Maurizio Marcassa, Raffaella Schinco, Sandro Borselli, Sandra Bocchi, Mario Furlan), la lista Razza Piave – Veneto Stato (Giuliano Boaretto, Emma Stepan, Alfonsino Dolci, Cristina Padoan, Luigi Sartori) e quella di Area Popolare, che mette insieme Ncd, Udc e Scelta civica (Paolo Bologna, Gabriella Furegato, Giuseppe Boscolo, Mariagrazia Panin, Federico Pasqualini). La corsa è, insomma, aperta.

 

Francesco Campi