Home Riviera del Brenta Riviera Ovest Fossò: parco dei cani già molto frequentato

Fossò: parco dei cani già molto frequentato

PARCO CANI fossoAd aprile è stato inaugurato il parco per i cani situato in via Roverelli a Fossò. Il parco è stato realizzato in un’area verde di circa 1.200 mq, vicino al palazzetto dello sport Palarcobaleno. La zona è stata recintata e dispone di zone ombreggiate da alberi di alto fusto ed è accessibile da un cancello collocato dal lato di Via Roverelli. Al suo interno sono state collocate tre panchine a disposizione degli accompagnatori e un cestino completo di sacchetti per la raccolta della deiezione dei cani. “

Sono stata piacevolmente sorpresa dalla numerosa partecipazione dei cittadini – dice il sindaco Federica Boscaro – dall’entusiasmo con il quale hanno iniziato ad usufruire del parco, e dal vero e proprio clima di festa”. All’evento erano presenti una ventina di cani accompagnati dai loro proprietari e il clima era davvero festivo, tanto che a mezzogiorno tutti, sindaco e amministratori compresi, erano ancora nel parco a chiacchierare e far divertire i cani. Questo parco ha dato una risposta alle richieste avanzate dai cittadini e alla constatazione che nel territorio vi è un fenomeno in crescita costituito dal possesso e dalla cura di animali da compagnia, in particolare il cane.

Un’area riservata, messa a disposizione per lo sgambettamento dei cani, oltre che un posto sicuro per socializzare con altri. Un’area che oltre a favorire la socializzazione fra animali, favorisce anche quella fra i loro proprietari. Non solo, perché osservando il comportamento del proprio cane con gli altri, i proprietari imparano a gestirlo in pubblico. A tutto ciò si aggiunge anche un motivo molto pratico di igiene e di decoro dei marciapiedi e dei giardini comunali, compresi i parchi giochi dei bambini. All’ingresso dell’area sarà affi sso il regolamento, dove oltre ad orari e regole saranno riportate anche indicazioni, come quella di non entrare mai nell’area con cibo o giocattoli per cani, perché il litigio per il possesso delle risorse è la causa più comune delle risse fra i più fedeli amici dell’uomo.

Roberta Pasqualetto

Le più lette