Home Sport Piovese sport Gianluca Correzzola: “Un’annata straordinaria per chiudere la carriera”

Gianluca Correzzola: “Un’annata straordinaria per chiudere la carriera”

correzzola pioveseUn’annata da incorniciare per il bomber biancorosso Gianluca Correzzola. Con la doppietta messa a segno con il S.Bonifacese l’attaccante in forza alla Piovese ha raggiunto il record di 206 reti in campionato – per cui ha ricevuto dalla Piovese una targa -, ma le segnature aumentano a 227 se si comprendono anche quelle siglate nelle coppe. “Una bella soddisfazione – ci ha dichiarato – che incornicia un’annata straordinaria, proprio quella con la quale volevo smettere di giocare e attaccare gli scarpini al chiodo”. Ecco che Gianluca ci ha preceduti perché volevamo appunto domandargli qualcosa sul suo futuro, se sarebbe rimasto alla Piovese.
“Era da tempo che volevo smettere, anche per gli impegni che ho in ambito lavorativo, volevo però chiudere in bellezza e quest’anno mi sembra proprio quello giusto per farmi ricordare in maniera positiva per uno che sa fare gol”. Allora ha proprio deciso, l’anno prossimo non lo vedremo più con la maglia della Piovese. “Diciamo che ci sto ragionando, mi prendo un periodo di tempo per pensare, non ho pressioni di alcun genere, quindi vedremo”.

Un vero peccato se Gianluca smettesse, per mister Florindo rappresenta una sicurezza lì davanti, anche se l’arrivo a gennaio del fratello Alberto con le sue 7 reti potrebbe essere un valido contributo. Gianluca ha finito il campionato con un bottino di ben 18 reti cui si aggiungono 3 segnate in coppa. Ma dove è andato Gianluca ha sempre espletato alla meglio il suo mestiere di bomber in tutte le numerose squadre che ha girato. Ha calcato i campi da calcio nelle province di Padova, Verona, Vicenza con una puntata anche in Toscana. Gian Luca Correzzola, 33 anni, capocannoniere della Piovese con 11 gol (7 in campionato e 4 in coppa) tira pedate sin dall’infanzia nelle giovanili del Legnago per poi approdare al Padova dove in cinque anni ha fatto tutta la scalata fi no ad arrivare nella Primavera col mister Carlo Sabattini. Dalla città del Santo Correzzola è ritornato al Legnago, in prestito in serie D dove ha messo a segno 7 reti. Quindi cambio di provincia per tre anni al Cologna Veneta sempre in serie D col bottino complessivo di 45 gol. Sempre in provincia di Vicenza il bomber biancorosso passa al Bassano dove, con i suoi 7 gol, ha contribuito a portare la squadra vicentina in C2.

Dopo la parentesi vicentina Gianluca ritorna nel Padovano e precisamente nell’Este (serie D) con un bottino di ben 17 segnature. Dalla città estense ecco la trasferta più lunga in Toscana, a S.Giovanni Val d’Arno in C1 con un contratto triennale, ma Gianluca sente la nostalgia di casa e, dopo un campionato, ritorna in terra veneta a S. Bonifacio (Vr) dove gioca due campionati in serie D mettendo a segno 40 gol permettendo così alla squadra veronese di salire in C1 (8 gol il suo bottino). L’attaccante biancorosso rimane a giocare in serie D con l’Albignasego, l’Adriese (8 gol), a Venezia (15 centri) per poi ritornare a Legnago dove ha disputato tre campionati.

Gianni Patella

Le più lette