Home Sport Chioggia Sport La Clodiense perde il treno dei play off

La Clodiense perde il treno dei play off

15/03/15 - Giorgione Clodiense -  © Riccardo Scanferla
15/03/15 – Giorgione Clodiense –
© Riccardo Scanferla

Dopo la partita persa con il Padova la Clodiense ha smarrito il suo gioco, la sua identità ed ha perso altre 3 partite di fi la perdendo anche la possibilità di entrare tra le prime cinque in classifi ca per la disputa dei play off infatti sia l’ArzignanoChiampo sia l’Union Pro l’hanno scavalcata in classifi ca. La serie nera dopo la sconfi tta casalinga con il Padova inizia al “Ballarin” la domenica successiva dove la Clodiense affrontava il Legnago, formazione che era in piena lotta per la retrocessione, perdendo per 2 a 0, con una doppietta di Fioretti. Solo nel fi nale i ragazzi di Pagan tentavano una reazione ma i veronesi controllavano bene e portando meritatamente a casa la vittoria. Poi è venuta la sconfi tta in casa della pericolante Dro per 3 a 1. I trentini hanno dimostrato una determinazione e una voglia maggiore, sono passati in vantaggio per 2 a 0 e solo Santi a metà ripresa ha riaperto la partita, ma nel fi nale Ajdarowski ha chiuso la partita. Ed, infi ne, l’ultima speranza per restare agganciati al treno play off era la sfi da casalinga al “Ballarin” con la Sacilese che è al terzo posto e, ormai, si è già assicurata i play off. Niente da fare: partita persa per 3 a 0. Un primo tempo dominato dalla Sacilese che lo ha terminato solo in vantaggio di 1 a 0, con rete all’ 11’ di Craviari, nella ripresa Pagan ha schierato una difesa a 3, lasciando in panchina un confuso Boscolo Nata e ha irrobustito il centrocampo con l’inserimento di Pellizer si è visto per soli 20 minuti una buona Clodiense che ha sfi orato il gol su un colpo di testa di Mastroianni ma, miracolosamente, sulla linea di porta ha salvato con un tuffo incredibile il giovane Favaro, uno dei migliori portieri della categoria. Poi sull’ennesima espulsione della stagione di Moretto è arrivato il raddoppio della Sacilese al 24’ con Beccaro a chiudere la partita e nel fi nale, dopo l’ennesima seconda espulsione di Francesco Tiozzo, è arrivato anche il terzo gol di Sottovia. Una Clodiense irriconoscibile, dove i giocatori di maggior spessore tecnico sia nel reparto avanzato che in difesa sembrano le fotocopie di quei bei calciatori ammirati per un campionato e mezzo.

Andrea Pagan: “Qualcosa si è rotto sul piano del gioco”

“Non siamo più la squadra di tre settimane fa – commenta il tecnico Andrea Pagan – non credo che sia un problema di testa e di gioco; abbiamo smarrito la nostra identità, si vede che qualcosa si è rotto sul piano del gioco. Eravamo ad un passo dai play off ma con questo atteggiamento si fa fatica ad andare avanti. Dobbiamo cambiare registro se vogliamo finire bene il campionato, almeno raggiungere la quota 50 punti”.

Le più lette