Home Rodigino Provinciale L’identikit del turista che ama il Delta

L’identikit del turista che ama il Delta

turistaSe dei turisti che vengono in Polesine è chiaro che amano il mare, altri sono gli aspetti dell’identikit del turista tipo delle spiagge del Delta che devono essere invece indagati meglio. Grazie ad una ricerca del sistema statistico regionale è possibile “profilare” il turista che soggiorna nelle località balneari del territorio.

I turisti intervistati hanno dichiarato una durata media della vacanza di circa una settimana e soggiornano principalmente insieme alla famiglia (60,3%), con meno frequenza in coppia con il partner (25,3%) o con gli amici (11%). Solo saltuariamente soggiornano da soli (3,4%). Gli stranieri sono accompagnati con più frequenza dalla famiglia (65%) rispetto al turista italiano (56,8%). Il turismo balneare sembra orientato ad una clientela giovane, dato che la maggioranza dei turisti intervistati è sotto i 45 anni, specie tra gli stranieri, dove gli under 45 sono più del 65%.

La fascia di età più rappresentata è quella tra i 36-45 anni, con circa un terzo delle interviste. Soltanto tra gli italiani rimane ben rappresentata la categoria dei turisti sopra i 65 anni (15,5%) rispetto agli stranieri (3,0%). La maggior parte degli intervistati riferisce di soggiornare in strutture alberghiere (47,9%), con preferenza per le soluzioni a 3 stelle. Le sistemazioni in appartamento (32,7%) sono la seconda scelta tra gli intervistati che riportano con minor frequenza di soggiornare in campeggi e villaggi (16,4%) e in Bed&Breakfast (3,0%).

Importanti sono poi gli aspetti legati alla spesa media giornaliera. La maggior quota di turisti intervistati (43,5%) si colloca nella fascia centrale di spesa media giornaliera, tra i 51 e i 100 euro al giorno. Ovviamente vi sono differenze in base all’età: i più giovani ed i più anziani – i pensionati – si collocano nelle fasce più basse di spesa in percentuale maggiore rispetto alle altre fasce d’età. In particolare, quasi la metà (48,5%) di chi ha meno di 25 anni e il 41,1% di chi ne ha più di 65 spende meno di 50 euro al giorno.

di
Francesco Campi