Mamma Elisa e il piccolo Nicola, un’altra storia di buona sanità a ostetricia

famiglia de biasiIl piccolo Nicola e la mamma Elisa salvi grazie al pronto intervento del personale del reparto di ostetricia e ginecologia dell’ospedale Immacolata Concezione. L’episodio, insieme con altri analoghi, rappresenta un dato di fatto di come la presenza nel presidio cittadino di questo reparto sia fondamentale per salvare delle vite perché il tempo per raggiungere altri nosocomi, in molti casi, non sarebbe sufficiente. Tutto ciò a dispetto delle tante voci che si rincorrono invece sulla sua possibile chiusura

. Elisa, residente con il marito e due fi gli in città, qualche settimana fa è stata ricoverata d’urgenza per essere sottoposta a parto cesareo. Ad aggravare la situazione c’era però una grave emorragia interna per fermare la quale la donna è stata subito operata. “Vorrei ringraziare ed elogiare tutta l’equipe del reparto guidato dal primario Giuseppe Angeloni – dice ora mamma Elisa con in braccio il suo Nicola – perché sono professionisti capaci di gestire momenti di diffi coltà estrema con grande tempismo, ottima competenza e umanità”. Un sentimento condiviso anche dal marito Edoardo De Biasi, agente della polizia locale di Arzergrande e Codevigo, e da Marco e Matteo che hanno potuto riabbracciare sana e salva la propria mamma.

Alessandro Cesarato

Lascia un commento