Parco del Delta, il primo passo è l’ok dell’UNESCO

Schermata 2015-05-25 alle 07.53.22“Il mondo ci ha riconosciuto, ora facciamoci riconoscere dal mondo” sono le parole del direttore dell’ente parco Marco Gottardi nel commentare la prossima proclamazione dell’ente parco come riserva della biosfera che avverrà dall’8 al 12 giugno prossimo a Parigi. Un riconoscimento che coinvolge 2 Regioni, 18 Comuni (9 del Veneto e 9 dell’Emilia Romagna) tutte le associazioni di categoria venete ed emiliane per un patrimonio ambientale unico. Un obiettivo raggiunto grazie a varie finalità raggiunte, come l’ufficialità dell’odg (organizzazione di gestione per la destinazione turistica del Po e suo Delta) che permette la governance di coordinamento dell’ente parco, di un sistema di operatori di interesse del territorio. Essere riconosciuti come riserva di biosfera permette di valorizzare l’aspetto ambientale e l’impronta ecologica del Delta. E nell’ambito delle iniziative di valorizzazione del turismo in Basso Polesine, l’ente parco è presente all’Expo di Milano e Venezia con quattro progettualità. La prima promossa dalla fondazione Ca’ Vendramin ed esposta in questo periodo all’arsenale di Venezia dal comitato Expo Venezia, che riguarda un pacchetto di visitazione del Delta del Po attraverso la visione del turista dalle vie fluviali, ovvero pescaturismo, pesca fluviale, enogastronomico, che da piazza San Marco di Venezia, passa per il lido di Venezia, Chioggia, Rosolina per giungere a Comacchio. Il secondo progetto prevede aggiunte di offerte di prodotti locali esposto a Marghera Vega, attraverso Unioncamere al padiglione acque. Il terzo progetto realizzato con la sinergia del ministero dell’Ambiente, vedrà al padiglione dedicato alla biodiversità di Milano, dove il Delta sarà in vetrina insieme alle altre realtà italiane per un target dedicato all’ambiente. E infine Il quarto progetto vedrà l’esposizione a palazzo Zorzi sul valore della biodiversità, in ambito mondiale, per una mostra che sarà riprodotta in esposizione al centro congressi di Rosolina Mare.

Di
Guendalina Ferro

Lascia un commento