Home Rodigino Delta Porto Viro a teatro: Riso e fagioli... è stato un successo!

Porto Viro a teatro: Riso e fagioli… è stato un successo!

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

“Riso e fagioli” buona la prima… E pure la seconda! E’ stato un successo, decretato dal nutrito nonché entusiasta pubblico in sala, il debutto della nuova commedia in tre atti portata in scena da L’Abc teatrale, scritta e diretta dal regista Enea Marangoni. Tutto esaurito alla prima e anche alla replica resasi necessaria a distanza di poche ore per garantire a tutti la possibilità di apprezzare una commedia fatta di semplicità, buoni sentimenti e tanta simpatia. Ci sono valori che nella vita di tutti i giorni non hanno prezzo e come tali, non possono essere venduti in nessun caso.

Proprio partendo da questo presupposto prende forma la vicenda portata sul palco dalla simpatia dei personaggi, e dalla bravura degli attori, le cui storie si intrecciano tra i tavoli di un bar-trattoria di uno sperduto paesino della provincia polesana, gestito con semplicità e tanta genuinità dal ristoratore Marcello affi ancato dall’eclettico chef Giulio. La trattoria è il fulcro delle storie che si incrociano e si scontrano tra le sorelle Anna e Mary, il figlio di Anna Nicolino e il suo garzone Nicolone, l’ereditiera Matilda e il farmacista Conte Moscerino, il macellaio Berto e, infine, l’imprenditrice della ristorazione Emma che giunge nel paesino scombussolando il quieto vivere che caratterizza le esistenze dei suoi residenti. Emma, a caccia di novità per una catena mondiale di fast food vegani, si rivelerà disposta a tutto pur di venire a conoscenza del segreto che fa del “riso e fagioli” un piatto semplice ma allo stesso tempio ricco di sostanza e gusto, un piatto che le è parso da subito per nulla banale e dalle mille potenzialità spendibili in tutto il mondo.

Ma il segreto di questo piatto potrà essere venduto e portato fuori dal contesto fatto di tradizione che lo caratterizza? Varrà la pena per il giovane Marcello lasciare il proprio paese d’origine, abbandonando gli amici e la propria realtà per seguire le orme di Emma? Proprio come ha avuto modo di spiegare lo stesso regista, la commedia è una metafora della compagnia teatrale ed è un modo particolare per rappresentare il teatro in un momento in cui ci la cucina sta ispirando diversi ambiti del mondo dello spettacolo. La commedia ha richiesto un anno per essere scritta.

Elisa Cacciatori

Le più lette