Home Padovano Terme euganee, un marchio per il turismo della salute

Terme euganee, un marchio per il turismo della salute

terme-euganee-benessereAccanto all’attrattiva turistica di Padova e alla crescita esponenziale di interesse verso le città cariche di arte e storia come Monselice, Este e Montagnana, senza dimenticare la vasta offerta di proposte e occasioni per vivere la natura del Colli Euganei e della campagna padovana in tutte le sue sfaccettature, le Terme euganee rappresentano uno dei settori strategici e di maggior richiamo internazionale.

Ecco allora la necessità di mettere a punto una nova strategia elaborata da istituzioni e categorie delle Thermae Abano Montegrotto in un’ottica di riqualificazione dell’offerta turistica dell’area termale euganea. “Era importante presentare e condividere con il pubblico il risultato di un percorso che ha visto convergere gli sforzi di tutti verso un unico obiettivo: riposizionare le Thermae Abano Montegrotto sui mercati internazionali” ha affermato Angela Stoppato, Presidente del Consorzio Terme Euganee “Ora, ad obiettivo individuato, si deve continuare a lavorare alla stessa maniera, coesa e coerente, per mettere a frutto la pianificazione delineata, se vogliamo superare la dualità delle nostre terme, interpretate come luoghi di cura settimanale o di weekend relax. In un mercato saturo, la differenziazione non è stabilita dalla guerra dei prezzi, ma da un giusto posizionamento di prodotto che consenta alla nostra destinazione di competere a livello mondiale”.

L’attività di consulenza è stata affidata a Christoph Engl, artefice della felice esperienza di marketing di Alto Adige SüdTirol, che ha affermato “Ad Abano i clienti non mancano, ma è evidente quanto la clientela stia cambiando e sia necessario delineare la strada giusta affinché il messaggio che vogliamo lanciare regga. Ora i mercati relativi alle Terme o SPA sono saturi, non c’è carenza di scelta, anzi si riscontrano grandi similitudini tra le diverse offerte e sicuramente altre destinazioni saranno sempre più competitive di questa. Se il prezzo è l’unico fattore di attrazione per il cliente, siamo già in perdita: solo le eccellenze vengono premiate, quindi lo scopo del lavoro è stato quello di aiutare ad essere leader, a gestire il marchio costruendo le opportune strategie per valorizzare il prodotto d’eccellenza. È fondamentale ricordare che siamo un’area, che va dai Colli Euganei a Padova, dalle Ville Palladiane a Venezia, tutti luoghi che ci arricchiscono e ci connotano, pertanto ogni azione, anche la più creativa, dovrà partire dal fango per arrivare al territorio, dandogli un ruolo fondamentale. Se, poi, vogliamo ringiovanire la cura termale, dobbiamo focalizzarci sul lavoro sulla salute preventiva, inquadrando i soggiorni non più allo scopo di tornare sani dopo una malattia, ma come motivo di prevenzione per persone giovani ed in salute. Per questa ragione, se vogliamo insignire le Thermae Abano Montegrotto del titolo di prima area della salute preventiva in Europa, dobbiamo adeguare tutta la nostra offerta, dagli eventi all’arredo urban, secondo questo nuovo posizionamento di prodotto, esprimendo con coerenza e concretezza il primato”.

Da questo progetto sono emerse alcune regole che sarà indispensabile rispettare per imporre il marchio delle Thermae Abano Montegrotto sul mercato e che aiuteranno, quindi, istituzioni, albergatori, commercianti e tutti gli addetti al turismo ad attuare politiche coerenti con la salute preventiva, ciascuno per le proprie scelte imprenditoriali. 

 

di
Martina Celegato