Home Rodigino Adria Violenza sulle donne, incontro partecipato ad Adria

Violenza sulle donne, incontro partecipato ad Adria

violenza_donneHa incluso anche un incontro dedicato ad uno dei temi più allarmanti e alla ribalta degli ultimi mesi la settima edizione del progetto “scuola-lavoro” che ha coinvolto anche le scuole della città etrusca. Volto alla sensibilizzazione verso tematiche attuali e che inevitabilmente devono essere affrontate per aiutare i ragazzi a raggiungere consapevolezza, il progetto di volta in volta coinvolge diverse realtà operative sul territorio che portano in luce le migliaia di sfaccettature che i ragazzi possono incontrare e devono essere in grado di affrontare nel migliore dei modi. Per parlare di femminicidio e più in generale di violenza sulle donne all’incontro tenutosi all’Istituto Cipriani sono state coinvolte le classi e sono intervenute Alessandra Tozzi, psicologa e referente del centro provinciale antiviolenza, e Anna Maria Barbierato, consigliera di parità provinciale.

L’incontro è stato anche l’occasione per venire a conoscenza di dati statistici relativi alla violenza sulle donne nel Polesine, un focus preciso che arriva dall’esperienza diretta del centro rodigino. “La donna che si rivolge al centro antiviolenza – ha spiegato Tozzi durante il convegno – nel 75% dei casi è madre e vuole mettere al riparo i figli dalla violenza subita, il 60% delle volte è sposata e nel 55% ha tra i 31 e i 50 anni. A me non piace chiamarle vittime perché mi dà l’idea che non abbiano più speranze. Preferisco defi nirle superstiti e il mio compito è proprio quello di accompagnarle da una situazione disperata ad un nuovo inizio, in un percorso di ricostruzione lungo e difficile ma fattibile, meglio se con solide amicizie accanto”.

Ad approfondire la tematica sono intervenute anche Gianna Pola Pascucci, presidente dell’associazione femminile Soroptimist di Rovigo e Anna Maria Barbierato, consigliera di parità della provincia di Rovigo. Oltre agli incontri con gli studenti molte sono le iniziative del Centro antiviolenza che propone un ciclo di seminari intitolato “Oltre i confini… Ci sono io”, dedicati al pubblico femminile organizzati con le Acli provinciali di Rovigo in collaborazione con La Fionda di Davide con il patrocinio del Comune di Rovigo e dall’assessorato alle Pari opportunità della Provincia. Il tema di quest’anno è la donna nutrice nella terra, nell’anima e nel mondo. La modalità sarà quella della condivisione tra tutte di un’esperienza, di una frase, di un libro, di un oggetto, di una canzone, di una foto… Cominciata lo scorso 10 aprile con l’incontro “La donna che nutre” condotto da Paola Fusetti e continuato il 15 maggio con “la donna che nutre il mondo” guidato da Denise Estrada dal Venezuela e Shahnaz Jahangiri dall’Iran, il ciclo di incontri si concluderà con “La donna nutrimento dell’anima” il 7 giugno con una giornata all’insegna dello Yoga guidata dall’insegnante Michela Staurini. Il progetto, iniziato nel 2013, ha permesso fi nora alle donne che hanno preso parte agli incontri di condividere otto tematiche differenti. Un modo di mettere in comune esperienze e percorsi di vita differenti, così da farme tesoro e un patrimonio di condivisione di primaria importanza. Una iniziativa che sarà senza alcun dubbio replicata.

 

Martina Celegato

Le più lette