Home Rodigino Delta Ariano, l'Utap rischia di diventare un ospedale

Ariano, l’Utap rischia di diventare un ospedale

ospedaleL’Utap di Ariano Polesine e Corbola, in linea con le direttive del governo, sarà destinata a diventare una delle “case della salute”, ovvero una replica degli ospedali. L’attuale unità territoriale di assistenza primaria di Ariano Polesine e Corbola ,dove ogni medico aderente riceve i propri assistiti, su appuntamento o con accesso libero e in caso di assenza di un altro medico dà assistenza anche ai pazienti degli altri colleghi del gruppo, sarà destinata, secondo l’attuale linea di governo, a diventare una delle case della salute.

Una sorta di maxi ambulatori dove i medici assisterebbero a turno i pazienti a scapito – secondo alcuni – quindi della libertà di scelta del cittadino nel scegliere il medico e del rapporto di fiducia che negli anni il cittadino ha instaurato con il proprio medico. In merito la Fimmg che ad oggi è il sindacato più rappresentativo della medicina generale, dopo l’annullamento dello sciopero nazionale dei medici, si è attivato per la campagna contro l’abolizione del medico di famiglia, perché non cambi il rapporto tra medico di famiglia e paziente.

Nelle grandi città si vedranno applicati sugli autobus e i tram lo slogan come “Io non vado col primo che capita. Il mio medico di famiglia lo scelgo io”, mentre nei Comuni più piccoli con la campagna di informazione avviene attraverso i medici di base. ”Il medico di libera scelta – sostengono dal sindacato Fimmg – deve essere la guida del paziente in un percorso, mentre il modello della Casa della Salute replica quello dell’ospedale. Il cittadino che andrà in queste nuove strutture si troverà davanti un call-center o un impiegato che chiederà le generalità, quale sia il problema e assegnerà il paziente al medico in quel momento disponibile. Per questo noi sosteniamo che non sarà più possibile scegliere il proprio dottore di famiglia. Va segnalato che tra tutti i servizi offerti dal sistema sanitario nazionale, quello del medico di famiglia è sempre tra i più alti livelli di gradimento”.

di
Guendalina Ferro

Le più lette