Home Veneziano Miranese Sud I trent’anni della croce gialla di Spinea

I trent’anni della croce gialla di Spinea

foto Croce Gialla SpineaLa Croce Gialla di Spinea compie trent’anni. Volontariato protagonista nella tre giorni di appuntamenti e celebrazioni organizzate a maggio per festeggiare il prestigioso traguardo, per una delle associazioni cittadine più amate, anche fuori Spinea. “Abbiamo promosso, voluto e costruito insieme in tutti questi anni un alto grado di efficienza, senza applicare alcun costo per il cittadino – afferma il presidente dell’associazione Enrico Armelao – ci siamo sempre più concentrati su formazione di qualità, dotazione di nuove uniformi e miglioramento dell’efficienza gestionale e contabile, per essere veramente al servizio dei cittadini e senza nessun interesse personale. Abbiamo voluto incrementare la qualità dei nostri servizi di trasporto sociale, sanitario e assistenze sanitarie di primo soccorso e per fare questo, abbiamo deciso di investire molto in termini di formazione dei nostri volontari soccorritori. I risultati sono visibili e apprezzati dai nostri utenti, siano essi cittadini, enti in convenzione, enti pubblici e privati, associazioni sportive”.

Nel corso di questo trentennio i servizi svolti dai volontari della Croce Gialla sono andati via via crescendo e hanno raggiunto quota 10.697. Lo scorso anno il totale dei servizi svolti è stato di 2424, di cui 2020 per trasporto sanitario e sociale di malati, disabili, infermi e 242 per assistenza sanitaria di primo soccorso. Altri servizi comprendono azioni di protezione civile, prevenzione, addestramento autisti, manutenzione mezzi. “Tutto questo lavoro si è potuto svolgere grazie all’impegno di 94 nostri volontari a cui si aggiungono cinque associati onorari non più attivi – prosegue Armelao – molti di loro hanno più di un’abilitazione e hanno frequentato corsi di formazione regionali e interni all’associazione. Il nostro centro di formazione Blsd (Basic life support defibrillation, ovvero le manovre da compiere per intervenire in caso di arresto cardiaco) è accreditato dalla Regione ed è attivo dal 2013.

Ha svolto tra l’altro negli ultimi due anni quattro corsi gratuiti di primo soccorso e sistema 118 e disostruzione vie aeree nei bambini, con 212 partecipanti e trentadue corsi gratuiti di Blsd e Retraining Blsd con 225 partecipanti. Tra questi ci sono i volontari soccorritori Croce Gialla e di gruppi e associazioni di protezione civile di tutta la provincia”. Inoltre, tra la fine del 2014 e l’inizio 2015 l’associazione ha investito ingenti risorse per sostituire l’uniforme di tutti i volontari e a livello provinciale è stata la prima associazione di volontariato che opera come pubblica assistenza volontaria nel settore sanitario ad adottare i nuovi standard regionali conformi alle recenti normative europee in termini di certificazione di qualità e norme di sicurezza. Dallo scorso novembre, infine, è partita la promozione del concorso “Progetto ambulanza da soccorso Croce Gialla Spinea 2015” con il ricavato del 5 per mille, con contributi di enti pubblici e privati che permetteranno di iniziare entro fine anno l’iter per l’acquisto di una nuova ambulanza. Insomma un bel risultato dal punti di vista dell’impegno solidale.

di
Filippo De Gaspari

Le più lette