Home Turismo & Sapori Piacevoli weekend estivi in Italia

Piacevoli weekend estivi in Italia

1101608_83798584Sono lontani i tempi in cui le vacanze si chiamavano “villeggiatura” e duravano almeno un mese. In quegli anni lontani, ’60 e ’70, le città d’agosto si tingevano di caldo soffocante, desolazione e di un velo di mestizia per chi restava, davanti all’ennesima serranda abbassata. Da allora, anche nell’andare in vacanza, gli italiani hanno notevolmente modificato le loro abitudini, al punto che neppure i quindici giorni sono più garantiti per tutti. Di fronte a budget ridotti, complice la crisi, si inventano forme alternative di vacanze, magari pochi giorni, da ripetere però frequentemente, senza attendere necessariamente agosto. È un trend in crescita quello dei vacanzieri mordi-e-fuggi, che trovano un’ampia scelta sia di mete che di tipologia di vacanza. E allora, se siete stanchi delle solite code per raggiungere la spiaggia più vicina, perché non optare per qualcosa di alternativo come le terme o le rive di un placido lago?

Quel ramo del lago di Como…

Se il mare con il suo consueto caos vi irrita, con l’effetto di tornare più stressati di prima, perché non trovare rifugio tra le splendide insenature del lago? Anche qui c’è l’imbarazzo della scelta. Partiamo dal celebre Lago di Como che, più che per la prosa manzoniana, ultimamente è molto spesso citato per la presenza, a dire il vero poco vistosa, del bel Clooney. Tuttavia se l’attore americano ha scelto di passare il suo tempo libero in questi luoghi, qualche buona ragione c’è. Il lago di Como offre scorci e scenari suggestivi, paesaggi romantici addolciti da limoni e ulivi e quiete insenature dove godere di bagni di sole. Laglio, Bellagio, Colico e diverse altre località, sono centri antichi dal caratteristico fascino storico, che offrono la possibilità di scegliere tra passeggiate rasserenanti, piacevoli serate al ristorante con vista sul lago, oppure un giro in battello, per osservare la suggestiva costa da un punto di vista diverso. Sono disponibili anche crociere serali, dove la magia e il romanticismo diventano una cosa sola. Oltre alle numerose piccole spiagge attrezzate, il lago è interamente circondato da montagne ricche di boschi dalla flora variopinta, e numerosi i sentieri che si prestano ad attività di trekking o escursioni in mountain bike.

L’ira benefica di Saturno

Partiamo per il nostro piccolo giro turistico di pochi giorni fuori porta, parlando di terme. Un week end tranquillo e rigenerante è sicuramente quello che si può trascorrere tra solforose acque termali, una ricchezza del sottosuolo, diffusa in molte zone d’Italia. Una risorsa turistico-naturale di prim’ordine, oltreché un vero toccasana per il fisico e la mente. In Toscana, in Maremma, vicino a Grosseto, sono famose le Terme di Saturnia, una fonte che sgorga da 3.000 anni da un cratere naturale, al ritmo di 800 litri al secondo e ad una temperatura costante di 37°C. Se non desiderate fare base in un qualche delizioso centro termale vero e proprio, potete scegliere le cascate del Gorello (o del Mulino) con accesso libero, poste a 2 km dal borgo di Saturnia. Una serie di amene cascatelle dai voluttuosi vapori creano delle piscine naturali, dove godere della rilassante sensazione di un’acqua rigenerante. Queste acque sono anche salutari, visto che sono particolarmente indicate per la cura della pelle, dei dolori articolari e muscolari. La leggenda riconduce l’origine delle acque di Saturnia al nome dei dio mitologico di cui portano il nome. La storia racconta che il dio, infuriato con gli uomini che erano sempre in lotta fra loro, decise di scagliare un fulmine infuocato sulla terra. Questo fulmine finì per conficcarsi nel terreno, formando un grande cratere dal quale iniziarono a fuoriuscire acque calde dai densi vapori, che seppero placare e calmare gli animi. A prescindere dalle leggende, ciò avviene ancora.

Il merlo di Matilde

Restando in Toscana vi è un altro sito dalle acque solforose che donano bellezza e, si mormora, lunga vita. Le terme di Casciana sono note da tempi relativamente recenti, ma le loro proprietà dovevano essere note nel XII secolo, visto che la Contessa Matilde di Canossa fece costruire, nel 1112, uno stabilimento termale per pubblici bagni a beneficio dei malati di reumatismi. Il suo ricordo si ritrova nel nome della sorgente Mathelda, da dove l’acqua sgorga alla temperatura di 36 gradi centigradi, la stessa del corpo umano. Una popolare leggenda narra che la Contessa Matilde possedeva un merlo vecchio e con poche piume. Abbandonato al suo destino, il merlo scomparve, per ripresentarsi qualche tempo dopo perfettamente ristabilito, con un piumaggio lucido ed uno spirito allegro e canterino. Curiosa di sapere a che cosa era dovuta questa trasformazione, la Contessa fu informata da uno scudiero che il merlo era uso bagnarsi nell’acqua fu mante di un ruscello che scorreva a valle. La Contessa volle quindi provare a bagnarsi anch’essa nel ruscello, ricavandone dei sorprendenti benefici fisici. Leggenda o meno, le ricerche scientifiche hanno provato che le acque di questa fonte possiedono una miscela di elementi naturali in grado di rigenerare, riattivare e riabilitare i processi dell’organismo, con azione terapeutica soprattutto nel trattamento delle disfunzioni della circolazione venosa, reumatismi, artrosi e molto altro. Presso gli stabilimenti termali è attivo il centro benessere che offre diversi tipi di massaggi e trattamenti. Da quelli del viso alle maschere di fango e peeling, dalle tecniche shiatsu ai massaggi estetici, dal tonic body alla sauna, bagno turco, massaggio evian e palestre. Insomma, in pochi giorni si può ritornare letteralmente rinnovati e ringiovaniti!

Adrenalinico Garda

Parlando di laghi non si può trascurare il maggiore lago italiano, il Garda che, dispiegato sul confine di tre regioni, regala scenari di rara bellezza e cittadine abbarbicate lungo le rive, dove perdersi, per ritrovarsi in un altro tempo. Ma per chi desidera una piccola vacanza attiva, il lago può essere veramente adrenalinico. Il lago di Garda ed il suo territorio sono una vera palestra naturale. Le condizioni ventose sono ideali per praticare windsurf, vela o canottaggio. Anche per chi desidera dedicarsi alla nautica da diporto, alla pesca sportiva o alle immersioni, il lago è un ambiente ideale. La ricchissima varietà di scenari dell’entroterra si prestano perfettamente per gli appassionati della mountain bike e dell’equitazione, le zone collinari che attorniano le rive sono meta di passeggiate salutari nel verde, mentre le sue montagne sono ideali per escursioni, trekking, arrampicata ed altri sport avventurosi. Per gli appassionati del green invece non manca la possibilità di cimentare la propria abilità sui numerosi percorsi disseminati lungo i vari versanti del Garda. Lo svago è assicurato anche dai tanti parchi a tema e di divertimenti della zona, dal famoso Gardaland, allo Zoo Safari, da attraversare in auto, passando accanto ad animali selvaggi in totale libertà.

Terme e natura nei Colli Euganei

Anche le colline sono una meta tra le più ricercate. In particolare i Colli Euganei, che si trovano nel cuore della pianura veneta e che abbinano il turismo paesaggistico a quello termale. Al fascino paesaggistico si accompagna l’unicità degli ambienti naturali e una sorprendente ricchezza del patrimonio culturale. Incantevoli angoli di natura incontaminata e pittoreschi borghi storici si susseguono lungo i molteplici itinerari che si possono percorrere all’interno del Parco. Poco fuori dai centri abitati il territorio si impreziosisce di imponenti castelli e strutture fortificate ma anche di splendide ville nobiliari spesso circondate da vasti parchi e giardini monumentali. A rendere ancora più appagante e stimolante il soggiorno sui Colli Euganei sono le eccellenze enogastronomiche locali, dal pregiatissimo vino alle esclusive specialità culinarie che si possono gustare nei numerosi ristoranti, trattorie, agriturismi e cantine. Principale attrazione turistica della zona è il bacino delle Terme Euganee, rinomata meta per soggiorni all’insegna del benessere e relax. Numerosissimi sono gli hotel nei Colli Euganei: basti pensare agli hotel di Abano Terme che assieme a quelli di Montegrotto, Galzignano e Battaglia Terme costituiscono il più grande polo termale d’Europa. Le acque salso-bromo-iodiche, che sgorgano in una vasta area al margine nord-orientale dei Colli Euganei, hanno proprietà termominerali uniche al mondo e vengono utilizzate sia per trattamenti terapeutici che estetici. Salute, benessere e relax sono da sempre segni distintivi di questa terra che vanta la stazione termale più grande d’Europa. Luoghi ideali per la cura del corpo e della mente, i confortevoli centri benessere ospitati in prestigiosi hotel, sono l’autentica espressione di una tradizione termale millenaria e di una radicata cultura dell’ospitalità e dell’accoglienza.

 

di
Alessia Boccardi