“Terra dei Tiepolo” il brand del miranese all’Expo

presentazione Terra Tiepolo  Sipario sull’Expo di Milano, il Miranese ne approfitta per promuoversi dal punto di vista turistico, culturale ed economico, lanciando il brand “Terra dei Tiepolo”, che d’ora in poi caratterizzerà il territorio dei sette comuni.

Martellago, Mirano, Noale, Salzano, Santa Maria di Sala, Scorzè e Spinea, con le associazioni di categoria, Associazione Artigiani, Cna, Confcommercio, Confesercenti, Confagricoltura, Coldiretti, Cia e le Pro Loco del Decumano hanno infatti varato il progetto “I colori del gusto nella Terra dei Tiepolo”. Già in altri ambiti i comuni del Miranese hanno sperimentato la positività della collaborazione e della condivisione di scelte riguardanti l’intero territorio, cogliendo ora la sfida dell’esposizione internazionale che rappresenta una particolare opportunità anche per l’entroterra veneziano, ed elaborando un progetto multidisciplinare articolato in azioni di tipo comunicativo, culturale, aggregativo.

Un progetto che consente da un lato di valorizzare le risorse dei sette comuni in termini di beni culturali, ambientali, storici, ricettività, ristorazione, prodotti agroalimentari ed eventi, dall’altro di offrire a un pubblico vasto, l’occasione sia per una prima conoscenza, sia per una successiva frequentazione dei luoghi, degli appuntamenti e delle opportunità del Miranese. Così è nata la guida “I colori del gusto nella Terra dei Tiepolo”, che invita alla scoperta della cultura, dei sapori e degli eventi del Miranese, ed è accompagnata da una mappa che evidenzia percorsi cicloturistici e altre opportunità del territorio.

La pubblicazione tascabile racconta la storia, dalle persistenze paleovenete e romane, alle fortificazioni medievali per giungere alla civiltà delle acque e delle ville. Un ricco capitolo è dedicato all’arte dei Tiepolo e in particolare al giovane Giandomenico che solo qui, a contatto con questa natura e questo paesaggio, grazie alla casa acquistata dal padre nel 1757, riuscì a trovare il suo equilibrio e la sua vera ispirazione, evolvendo la sua arte fino alle espressioni più intense della maturità. Ampio spazio è poi dedicato alla descrizione dell’ambiente naturale con parchi, oasi e laghetti. Segue il ricco calendario degli eventi lungo tutto l’arco dell’anno, molti dei quali dedicati a celebrare i frutti di questa fertile terra d’acque e limi preziosi valorizzata dall’azione e dal lavoro dell’uomo. Prodotti tipici e pietanze tradizionali sono ben illustrati con le ricette depositate. Infine gli indirizzi dell’accoglienza per mangiare e dormire. La guida sarà pubblicata in più lingue e verrà resa disponibile e scaricabile anche mediante un’applicazione gratuita per smartphone e tablet. Un altro strumento a disposizione sarà il portale web che verrà inaugurato ai primi di giugno.

“La Terra dei Tiepolo” conterrà molte altre azioni tra cui: un percorso virtuale audiovisivo “Intervista impossibile a Giandomenico Tiepolo”, che sarà inaugurato il 12 giugno nella barchessa Giustinian-Morosini di Mirano e metterà in luce le qualità artistiche, creative e pittoriche dei Tiepolo e le opere presenti nel territorio; una rassegna enogastronomica “A tavola nella Terra dei Tiepolo” con otto cene di gala fino a ottobre in ciascun comune, organizzata dal Consorzio delle Pro Loco del Decumano; spettacoli ed eventi che saranno presentati di volta in volta. Il progetto aderisce a “Venice to Expo 2015” ed ha il patrocinio di Expo Milano 2015. Inoltre è stato strettamente collegato alla tappa del Giro d’Italia del 22 maggio scorso, che ha attraversato proprio le strade della Terra dei Tiepolo, passando per Santa Maria di Sala, Mirano e Spinea.

di

Filippo De Gaspari

Lascia un commento