Vado sicuro, il successo del progetto adriese sulla sicurezza stradale

vadosicuro 12 04Ben 12 anni per la sicurezza sulla strada a favore di una sensibilizzazione che coinvolge sempre più i ragazzi facendo loro percepire quelli che sono i comportamenti da seguire per preservare non solo la propria incolumità ma quella di tutti coloro che si trovano sulla strada. Vado Sicuro è tutto questo ma anche molto di più se consideriamo la partecipazione delle scuole sempre più cospicua e una sensibilità da parte degli enti sia pubblici che privati operanti sul territorio via via più nutrita.

Ben 54 sono stati gli istituti scolastici di primo e secondo grado che hanno preso parte all’edizione del 2015 per un totale di più di duemila studenti che sono stati coinvolti in attività di vario genere, ovviamente calibrate in base all’età e alle competenze dei bambini e dei ragazzi, concentrate sul comportamento etico lungo la strada, indipendentemente dal mezzo con cui la si percorre. Dai ragazzi delle scuole da quelle dell’infanzia arrivando a quelle di secondo grado sono stati proposti diversi tipi di elaborati multimediali, grafici e musicali che sono stati premiati dalle commissioni composte dai membri degli enti che contribuiscono all’organizzazione della manifestazione. I premi in palio per questa edizione sono stati buoni per acquisti di diversi tagli che la scuola potrà utilizzare per attrezzature scolastiche o materiali necessari.

La manifestazione è ormai divenuta una delle più sentite dal territorio per la quale vengono schierati i migliori atleti dei club sportivi polesani che si fanno ambasciatori all’interno delle scuole dei principi di sana e prudente guida dove le regole, come nello sport, devono essere rispettate per poter giocare ad armi pari e per avere un atteggiamento davvero sportivo. Fra le novità introdotte dal regolamento di Vado Sicuro 2015 le più importanti sono state la possibilità di cimentarsi in testi rap sulla sicurezza stradale (per i ragazzi delle scuole secondarie) e il via libera ai messaggi e video messaggi da condividere attraverso i social network. Un impegno e una costante innovazione condivisa anche dalle aziende che ormai da anni collaborano all’organizzazione della manifestazione tra cui Adriatic Lng.

di

Martina Celegato

Lascia un commento