venerdì, 31 Marzo 2023

Banner edizioni
HomeDirittiI diritti nel Miranese NordAssegno di mantenimento della prole omnicomprensivo di spese straordinarie?

Assegno di mantenimento della prole omnicomprensivo di spese straordinarie?

Banner edizioni
Family pressures
Family pressures

Una recentissima sentenza di Cassazione (sentenza n. 11894 del 9/06/2015), si è espressa in materia di spese straordinarie evidenziando che devono intendersi tutte quelle che per la loro rilevanza imprevedibilità ed imponderabilità esulano dall’ordinario regime di vita dei figli. Pertanto far rientrare tali spese in via forfettaria nell’assegno di mantenimento che il padre deve versare “può rivelarsi in contrasto con il principio di proporzionalità sancito dalla legge e con quello dell’adeguatezza del mantenimento, nonché recare pregiudizio alla prole, che potrebbe essere privata di cure necessarie o di altri indispensabili apporti”. Secondo la Cassazione, quindi, è in contrasto con il principio di proporzionalità stabilire un assegno di mantenimento dei figli comprensivo anche delle spese straordinarie per gli stessi, le quali, là dove siano imprevedibili imponderabili preventivamente e rilevanti vanno sempre concordate fra i genitori e pagate in misura del 50% ciascuno. Alla luce di tale sentenza possiamo affermare che nell’assegno di mantenimento che il padre (in genere) versa mensilmente alla madre, sono comprese le spese per i figli rientranti nella ordinaria gestione della loro vita, come ad esempio le spese per il vitto, l’abbigliamento, le spese per le tasse scolastiche della scuola pubblica escluse quelle universitarie, le spese per il materiale scolastico di cancelleria, per i medicinali da banco, per la mensa scolastica, per il carburante della macchina o motorino, per la tessera dei mezzi pubblici, per la ricarica del cellulare, per le gite scolastiche di una sola giornata, per i trattamenti estetici e per la baby sitter o dopo scuola se queste erano già presenti prima della separazione. Tutte le altre spese come ad esempio le spese universitarie, le spese per le scuole private, per l’alloggio fuori sede per motivi di studio, per le gite scolastiche di più giorni, per il doposcuola o baby sitter se la necessità sia nata a seguito della separazione, tutte le spese ludiche o parascolastiche come quelle per uno sport, viaggi di istruzione, corsi estivi, vacanze senza i genitori, spese per l’acquisto o manutenzione straordinaria dei mezzi di trasporto, le spese mediche non coperte dal ssn, le spese per esami diagnostici e per medicinali specifici e non di uso comune rientrano nel concetto di spese straordinarie che dovranno essere versate a parte e divise fra i coniugi.

Studio legale Avv. Alberto Ferri – Tel. 041 540 2655 – avv.ferri@gmail.com Piazza Vittoria, 97 – Martellago (Ve)

Banner edizioni
Banner edizioni
Banner edizioni

Le ultime della provincia di Venezia

Banner edizioni
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.
Attenzione: alcune funzionalità di questa pagina potrebbero essere bloccate a seguito delle tue scelte privacy