Bagnoli: Aviosuperficie, approvata la variante

Bagnoli-aviosuperficeConcluso l’iter per l’approvazione della variante parziale al Piano Regolatore necessaria per la realizzazione di una nuova area destinata a servizi connessa all’aviosuperficie. Trattasi di un primo stralcio pari a circa 10 mila metri quadrati di un progetto che potrebbe in futuro raggiungere dimensioni ben più ampie, per il quale l’amministrazione comunale ha concesso la conversione del terreno (adiacente alla già esistente aviosuperficie sita nella frazione di Olmo) da destinazione agricola a servizi “di pubblica utilità”. Potranno così sorgere per il momento 12 hangar necessari al ricovero dei velivoli, oltre ad un museo del volo, un punto ristorazione per gli avventori e altre pertinenze. Il progetto che ora potrà diventare realtà, è passato con l’astensione del vicesindaco Isabella Ragazzo, che negli anni passati era parsa molto critica rispetto al piano. I consiglieri di minoranza del gruppo “Patto Democratico – Rinnovare Conservando”, durante tutto l’iter burocratico dell’approvazione di questa variante al P.R.G., hanno ribadito le proprie perplessità in merito alle evidenti contraddizioni che sono emerse all’interno del gruppo di maggioranza: “Sembra quasi che in favore di questo progetto siano stati messi da parte i forti ideali ambientalisti, nonché la conclamata “Carta di Bagnoli” che l’amministrazione comunale stessa aveva sottoscritto lo scorso ottobre alla presenza di Vandana Shiva quale impegno per la tutela del territorio e dell’agricoltura”. Molto pacata la replica del vicesindaco Isabella Ragazzo: “La mia astensione riguarda un dubbio sulla valuta zione della completa pubblica utilità della variante parziale e delle opere connesse. Su 3000 metri quadrati di superficie coperta concessa, la parte ad uso pubblico riguarda la realizzazione del museo, di circa 150 metri quadrati. Tuttavia, rispetto le motivazioni che portano gli altri consiglieri di maggioranza ad avere una visione diversa dalla mia. Per loro il progetto dell’Aviosuperficie rappresenta un’opportunità di sviluppo per Bagnoli, sviluppo turistico, enogastronomico e ludico ricreativo. Questa diversità di vedute non mette in discussione, da parte mia, la permanenza in questa maggioranza con cui condivido l’amministrazione del Comune. A differenza di tanti penso che riuscire a stare insieme pur nelle differenze sia un’opportunità per tutti, occasione per superare ideologie e chiusure”. Per quanto riguarda le opere di compensazione, la minoranza sottolinea che si è passati dai 50 mila euro promessi nel consiglio dell’ottobre scorso ai soli 21 mila euro che saranno destinati alla sistemazione di parte della copertura dell’asilo.

Lascia un commento