Home Riviera del Brenta Riviera Ovest Pianiga, i fedeli contro la Curia: "Non sostituite i nostri parroci"

Pianiga, i fedeli contro la Curia: “Non sostituite i nostri parroci”

Chiesa_di_San_Martino_a_Pianiga_1-870xTanti malumori a Pianiga e Mellaredo nelle scorse settimane, per la sostituzione dei due parroci, da parte dei fedeli e anche del sindaco. Nelle prossime settimane i parrocchiani cercheranno di far cambiare idea al vescovo di Padova Antonio Mattiazzo, anche se le possibilità che succeda sono davvero poche. A prendere posizione sono direttamente i fedeli di Pianiga che hanno avuto l’annuncio della sostituzione durante una messa di fine giugno. “Siamo rimasti davvero amareggiati – spiegano – dalla decisione presa dal vescovo di Padova di sostituire don Giuseppe Sinigaglia dopo 8 anni di permanenza nella nostra parrocchia. La decisione del vescovo ci è stata comunicata durante la messa da don Giuseppe che ha intessuto con tutto il paese un rapporto splendido con tutti, soprattutto con i giovani. Aveva gestito con grande accortezza anche la storica scuola dell’infanzia, un’istituzione a Pianiga dal 1939, venendo incontro alle esigenze di tanti genitori che lavorano”. La comunità cristiana di Pianiga ritiene questa decisione un fulmine a ciel sereno. Il cambio dei sacerdoti però non ha riguardato solo don Giuseppe Sinigaglia, ma anche il parroco di Mellaredo don Silvano Trincanato che era alla guida della comunità della chiesa di San Giovanni Battista, da appena 4 anni. Anche in questo caso nella frazione di Pianiga lo sconcerto è stato ampio, e anche qui un gruppo di parrocchiani è pronto a contestare la decisione della Curia. Nei paesi le scorse settimane, la notizia si è sparsa velocemente, e tanti sono andati dai parroci per salutarli ed esprimere il loro affetto per quanto hanno fatto finora, anche se la sostituzione di fatto avverrà soltanto il prossimo settembre, quando arriverà un nuovo sacerdote per rilevarli. Non sono le prime sostituzioni fatte dal vescovo di Padova sul territorio di Pianiga. Un anno fa era stato sostituito il parroco della frazione di Cazzago, don Franco. Il sindaco Massimo Calzavara sta dalla parte dei parrocchiani, ed è pronto a chiedere chiarimenti al vescovo. “Come sindaco – dice Calzavara – non capisco la decisione del vescovo che appare a prima vista punitiva nei confronti di due fra i più bravi sacerdoti che le comunità di Pianiga e Mellaredo abbiano mai avuto. Sacerdoti che hanno lavorato, risolvendo con grande capacità le sfide dal territorio e dalla società in questi difficili anni della crisi. Come parrocchiano di Pianiga mi associo ai miei compaesani e andrò insieme a loro a chiedere al vescovo spiegazioni, sperando di riuscire a fargli cambiare idea”. Su queste questioni che però sono prettamente di competenza della Curia, sarà davvero difficile riuscire nell’impresa.

Le più lette