Home Veneto Attualità Profughi a Cona, Baldin: "Necessario istituire commissioni provinciali"

Profughi a Cona, Baldin: “Necessario istituire commissioni provinciali”

profughiErika Baldin (M5S), consigliera regionale di Chioggia, ha visitato l’ex base militare trasformata in centro d’accoglienza per i profughi. “A Conetta di Cona ho trovato le sistemazioni in condizioni discrete – racconta Badlin -, non é sicuramente facile garantire il migliore dei servizi ma le condizioni minime di permanenza ci sono tutte. Ho parlato con il Sindaco e con i dipendenti della cooperativa. Stanno gestendo l’emergenza in maniera ottimale, in un giorno hanno disboscato l’area, abbandonata da anni, sistemato letti, provveduto all’elettrificazione e ai bagni”.

Sulle prossime mosse Baldin annuncia: “É mia intenzione incontrare il prefetto per chiedere lumi sui prossimi arrivi perché è inaccettabile che un sindaco sia all’oscuro dei piani del Ministero. Non si sa nemmeno quanta gente arriverà, dove e per quanto tempo verrà alloggiata. Si è palesata la necessità di disporre di più personale, la mancanza di addetti in numero sufficiente a lungo andare potrebbe provocare ripercussioni per la civile convivenza tra migranti e nei confronti dei cittadini di Cona”.

La consigliera torna sulla richiesta del M5S veronese sull’istituzione di commissioni territoriali: “Ritengo doveroso istituire specifiche commissioni che si occupino delle pratiche per l’immigrazione in ogni provincia. Attualmente quelle di Padova e Verona non bastano a smaltite gli arretrati di tutta la regione, figuriamoci con i prossimi arrivi”.
“É preoccupante che si lascino ignari e soli i primi cittadini e che non si provveda a garantire forme di comunicazione tempestiva alla popolazione. Ogni soluzione per limitare disagi sociali va perseguita. Quindi chiediamo più risorse dallo Stato, in attesa che lo stesso si svegli e inizi a battere i pugni con l’Europa” conclude Baldin.

Le più lette