600mila euro per i cimiteri di Gambarare e Oriago

gambarare cimitero BFinalmente una notizia attesa: 600 mila euro per centinaia di nuovi loculi per i cimiteri di Gambarare e Mira. Saranno realizzati in 5 mesi. Questo l’impegno che ha preso il Comune di Mira, ed è inclusa nel bilancio dell’ente locale. A prometterli è direttamente l’assessore ai lavori Pubblici, Luciano Claut, dopo che nei mesi scorsi tante erano state le polemiche per il fatto che i cimiteri erano completi, e non c’erano più posti nemmeno nei campi di inumazione. Il Comune di Mira darà il via ai lavori alla nuova costruzione di centinaia di loculi a Gambarare e Oriago, e alla realizzazione di un nuovo campo di inumazione, grazie però all’accensione di un nuovo mutuo. I lavori saranno completati entro l’anno. La situazione era più critica proprio in questi due campi santi. Il campo santo di Mira Taglio, infatti, è da tempo, che è monumentale, cioè è chiuso ed è possibile utilizzarlo solo se si operano delle riesumazioni. Va un po’ meglio per i campisanti di Marano e di Malcontenta. Quest’ultimo utilizzato anche dai residenti nel comune di Venezia. Soddisfatto degli impegni della giunta grillina il consigliere comunale di Forza Italia, Paolo Lucarda, che è anche titolare di una agenzia di pompe funebri. “Si tratta – dice – di impegni concreti, che danno una risposta chiara ai tanti problemi denunciati dalle famiglie miresi in merito alla sepoltura dei loro cari. Il Comune di Mira nei mesi scorsi è stato costretto a compiere delle esumazioni in fretta e furia, per poter trovare spazio alle sepolture dei defunti. Questo ha insegnato, che non si può lavorare sempre sull’emergenza, ma si deve invece cercare di programmare i lavori, in modo da non trovarsi sempre con l’acqua alla gola. Speriamo che quello che è successo serva come lezione negli anni futuri“.

Alessandro Abbadir

Lascia un commento