Bagnoli di Sopra, il sindaco dice no ai profughi nella base di San Siro

cartello base“L’amministrazione comunale di Bagnoli di Sopra esprime  la ferma contrarietà al concentramento di richiedenti asilo presso la base aeronautica di San Siro”. Inizia così la nota del Comune, a firma del sindaco Roberto Milan, contrario alla “concentrazione di centinaia di persone richiedenti asilo in un unico sito. I disagi di un simile insediamento segnerebbero irrimediabilmente un paese già fortemente provato dalla crisi”.

Il sindaco ricorda che a 5 km di distanza dalla base di San Siro si trova il centro per profughi di Cona: “Un ulteriore concentramento a poca distanza segnerà – scrive – il territorio come ghetto, impedendo ogni possibilità di integrazione e sviluppo sociale di questa zona”. La richiesta di Milan è di una distribuzione “diffusa equamente sul territorio dei 104 comuni  della provincia. Solo così sarà possibile far fronte al problem,a, parlare di vera accoglienza e avviare percorsi inclusivi con la popolazione”.

L’amministrazione intente quindi “perseguire a ogni livello istituzionale, tutti gli atti e le proposte affinchè l’ipotesi di ‘hub’ per la base di Bagnoli venga accontonata”.

Lascia un commento