La prevenzione delle malattie invernali

Settembre è il periodo migliore per rinforzare le difese immunitarie e preparare il nostro organismo a contrastare i disturbi tipici delle stagioni più fredde. Le basse temperature provocano vasocostrizione a carico della mucosa nasale e faringea che riduce il flusso sanguigno e quindi la quantità di anticorpi e di cellule immunitarie difensive presenti in tali distretti. Fare prevenzione è molto importante soprattutto per i più piccoli, specialmente se frequentano asili nido e scuole materne. Inoltre, se la profilassi viene effettuata ogni anno, si innesca nel nostro organismo una sorta di memoria anticorpale, che riduce la probabilità di ammalarsi negli anni successivi.

Le terapie naturali possono essere di grande aiuto nella prevenzione e nel trattamento delle infezioni respiratorie. Non hanno effetti collaterali e rinforzano le difese immunitarie rendendo l’organismo più resistente sia nei confronti dell’influenza vera e propria che delle sindromi parainfluenzali, caratterizzate da mal di gola, febbre, raffreddore e tosse. Le sostanze più usate in prevenzione sono: Estratto di echinacea: ha molteplici proprietà benefiche, svolge un’azione immunostimolante, antinfiammatoria e antinfettiva. Si utilizza per il trattamento dell’influenza, per aiutare a espellere il muco e per alleviare l’infiammazione delle vie aeree. Propoli: è una sostanza elaborata dalle api, conosciuta principalmente per le sue proprietà antibatteriche e disinfettanti, oltre che per un’efficace azione immunostimolante. Si può trovare in diverse forme farmaceutiche sia in soluzione liquida (tintura) che in capsule o tavolette masticabili. Olivello spinoso: gli estratti di questa pianta hanno attività antivirale, immunostimolante ed efficacia antibatterica. In commercio si possono trovare integratori contenenti l’estratto secco che è in grado sia di prevenire influenza e malattie da raffreddamento che di abbreviarne la durata.

Vitamine e minerali: la vitamina C possiede molte proprietà all’interno del nostro organismo tra cui quello di facilitare l’assorbimento del ferro, avere capacità antiossidanti e rafforzare il sistema immunitario. Spesso è associata allo Zinco, minerale prezioso per il sistema immunitario e per la sua azione contro i radicali liberi. Assunti sotto forma di integratori alimentari, possono essere utili sia in prevenzione che nel contrastare attivamente il raffreddore.

Oligoelementi Manganese-Rame: associazione molto utile per adulti e bambini che in autunno e in inverno vivono molte recidive di raffreddori, bronchiti, otiti, sinusiti. È consigliabile assumere una dose a giorni alterni iniziando già dalla fine dell’estate continuando fi no ad autunno inoltrato. Rimedi omeopatici: si possono assumere da settembre fino a marzo. Si tratta di globuli in contenitori monodose da assumere sotto la lingua una volta alla settimana, efficaci sia nella profilassi che nel contrastare sul nascere i sintomi dell’influenza.

Probiotici: i fermenti lattici grazie alla loro capacità di stimolare le difese immunitarie aiutano a evitare influenza e sindromi parainfluenzali. Con la flora batterica intestinale attiva è più difficile ammalarsi e, in ogni caso, la risoluzione della malattia è più breve e senza strascichi. Ogni individuo si ammala in maniera diversa: c’è chi tende più frequentemente alle rinosinusiti, chi alle otiti, chi a ripetute tonsilliti e bronchiti o a virus gastrointestinali.

Presso la Farmacia Pedrazzoli è possibile ricevere un consiglio specifico e personalizzato, per una prevenzione mirata a seconda delle diverse caratteristiche di ciascun paziente.
Farmacia Pedrazzoli – Dott. Carlo Pedrazzoli
e-mail: info@farmaciapedrazzoli.it www.farmaciapedrazzoli.it

Lascia un commento